Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Maroni: "Se non vengono approvati i CIE, metto la fiducia"


Maroni: 'Se non vengono approvati i CIE, metto la fiducia'
28/04/2009, 16:04

Il Ministro degli Interni Roberto Maroni - che è a Varsavia per partecipare al vertice bilaterale italo-polacco - va giù deciso, sul disegno di legge sulla sicurezza: "O si trova un accordo pieno (sull'emendamento che prolunga la permanenza degli extramonitari nei Centri di Identificazione e di Espulsione fino a 6 mesi, trasformandoli in detenuti senza processo, ndr) oppure io porto l'emendamento in aula e ci metto la fiducia". Inoltre ha affermato che verranno presto costruiti 10 nuovi Centri di Identificazione ed Espulsione in altrettante regioni italiane.
Certo che l'onorevole Maroni dovrebbe studiare un po' la Costituzione. E così scoprirebbe, con sua grande sorpresa, che a mettere la fiducia su un provvedimento di legge non è un Ministro, ma l'intero governo. Nè evidentemente gli interessa il fatto che non c'è personale per tenere detenute senza processo - in barba ad ogni norma civile - migliaia di persone; cosa del resto anche incostituzionale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©