Politica / Politica

Commenta Stampa

Tar: non garantite le esigenze di fedeli non cattolici

Maroni: "Sentenza Vergogna". Tar difende moschea

Non stesso rispetto in paesi musulmani,si chiede reciprocità

Maroni: 'Sentenza Vergogna'. Tar difende moschea
05/01/2014, 20:13

MILANO- "Sentenza vergogna" così il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, definisce su Twitter la decisione del Tar che ha accettato il ricorso di una associazione islamica, Muhammadiah, contro il Piano di Governo del Territorio di Brescia che "discriminerebbe" la moschea locale. Questo piano era stato approvato da Adriano Paroli, del Pdl.

Secondo il Tar, infatti, il piano non garantirebbe le esigenze dei fedeli di fedi diverse dalla cattolica, in particolare "islamica", non valutando "le loro istanze in termini di servizi religiosi e di decidere motivatamente se e in che misura esse possano essere soddisfatte nel Piano dei servizi".

Da più parti, si chiede al Comune di impugnare la sentenza del Tar in nome del principio di reciprocità: in numerosi Paesi musulmani non sembra che ci sia un rispetto simile per le chiese cristiane.

 

 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©