Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il ministro Maroni al programma di Fazio

Maroni sul caso Ruby: "Da Procura imputazioni deboli"

Per il ministro la competenza è del Tribunale dei Ministri

Maroni sul caso Ruby: 'Da Procura imputazioni deboli'
13/02/2011, 18:02

Maroni si esprime sul caso Ruby, durante la registrazione del programma Che tempo che fa, di cui è stato ospite. Secondo il ministro le imputazioni nei confronti di Berlusconi da parte della Procura di Milano sono molto deboli. Maroni sostiene che la competenza è da attribuire al tribunale dei Ministri: “Dalle indagini della Procura di Milano nessuno ha violato le procedure, la sera del 27 maggio in Questura. Nipote o non nipote - riferendosi alla parentela con Hosni Mubarak -, in Questura hanno fatto quello che dovevano fare”. Secondo il Ministro quella sera, ovvero la notte tra il 27 e il 28 maggio, quando la monorenne Ruby fu affidata a Nicole Minetti, consigliere regionale Pdl, è stato fatto tutto ciò che andava fatto.  Sul 17 marzo è duro il suo giudizio: “Io lavoro il giorno di Ferragosto, figuriamoci se non lavorerò il 17 marzo. C'è stata una discussione in Consiglio dei ministri su questo. Noi riteniamo che sia opportuno, soprattutto in un periodo di difficoltà come questo, riconoscere in un altro modo i 150 anni dell'Italia. Credo che questa sia stata una scelta un po' inopportuna dopo di che il Parlamento è sovrano e deciderà”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©