Politica / Parlamento

Commenta Stampa

MARRAZO (PDL): " SBRIGARSI SU NOMINE CORECOM"


MARRAZO (PDL): ' SBRIGARSI SU NOMINE CORECOM'
16/10/2008, 15:10

“Non è più rinviabile la formazione del Corecom, perché non è più sostenibile la sopravvivenza del vecchio Corerat, nominato sette anni fa, decaduto ope legis”. Lo afferma Pasquale Marrazzo, vice-presidente del gruppo di Forza Italia al consiglio regionale. “Si tratta – precisa – di riportare nell’alveo della legalità una vicenda che non ha riscontri in altre Regioni, né precedenti nelle passate legislature della stessa Regione Campania. Un organo legislativo – sostiene Marrazzo – non può sottrarsi ad un obbligo di legge. Le relative azioni dilatorie poste in essere mortificano la dignità dello stesso Corecom, al quale la legge assegna specifiche competenze di governo, controllo e garanzia in materia di comunicazioni e di diritto all’informazione. La conservazione del Corerat – ad avviso di Marrazzocontestabile sul piano dell’etica delle istituzioni contrasta con dottrina e giurisprudenza in materia di prorogatio di organi amministrativi, e profila ipotesi di nullità degli atti compiuti dall’organo decaduto”. Sull’argomento Marrazzo denuncia “specifiche responsabilità dei gruppi del centro-sinistra nel determinare continuamente condizioni e presupposti per non procedere alle citate nomine attraverso criteri di trasparenza e di rispetto delle competenze e delle esperienze professionali e culturali dei singoli candidati”. Perciò, sfida i gruppi del centro-sinistra a dare pubblica lettura dei curricula degli oltre cento candidati che hanno risposto al bando nomine pubblicato sul burc del 13 giugno 2005. “E’ l’unico modo per procedere ad una corretta selezione di profili che ciascuna forza politica è certamente in grado di offrire al voto del Consiglio regionale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©