Politica / Parlamento

Commenta Stampa

MARRAZZO: DI LELLO, DA QUALE PULPITO VIENE LA PREDICA?


MARRAZZO: DI LELLO, DA QUALE PULPITO VIENE LA PREDICA?
19/03/2008, 12:03

«Quantomeno singolare e paradossale l'ultima posizione, solo in ordine di tempo, dell'ex assessore al Turismo Marco Di Lello, che solo oggi si ricorda di richiedere le dimissioni del Presidente Bassolino. Lui si che è un buon maestro del gioco delle tre carte». A parlare così è il consigliere regionale di Idv e presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Nicola Marrazzo.

«Di Lello dimentica di essere stato per ben otto anni componente della Giunta Bassolino, contribuendo non poco all'eventuale sfascio, come egli stesso riferisce, del settore turistico  regionale. Nel momento in cui non ottiene la poltrona  - aggiunge l'esponente di Idv  - guarda caso si ricorda di assumere la funzione di grillo parlante. Troppo sospetta questa posizione, qualcuno potrebbe pensare che, nel solco della migliore tradizione qualunquistica, il tutto nasce quale reazione alla propria esclusione. Per quel che ci riguarda, noi riteniamo, invece, che quando la nave sembra che stia per affondare, - conclude Marrazzo - ci rimbocchiamo le maniche e cerchiamo di raddrizzarla per riportarla in porto e scegliere poi la rotta più idonea. Abbiamo sempre avuto ben chiaro l'idea di cosa siano le Istituzioni e per questo non abbiamo mai chiesto assessorati a chicchessia. Non ci piace chi, invece, se ne sta su una spiaggetta privata aspettando l'inabissamento altrui, anche perché improvvisamente non ci si rende conto che l'effetto tsunami potrebbe inghiottire anche colui il quale resta nella baia ad aspettare».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©