Mattarella irritato verso Di Maio e Salvini: “Niente diktat sul governo“ - JulieNews - 1

Politica / Politica

Commenta Stampa

Oggi Conte ha incontrato delegazioni di tutti i partiti

Mattarella irritato verso Di Maio e Salvini: "Niente diktat sul governo"


Mattarella irritato verso Di Maio e Salvini: 'Niente diktat sul governo'
24/05/2018, 18:58

ROMA - Giornata impegnativa per il Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte che sta incontrando le delegazioni di tutti i partiti, per cercare di ottenere qualche voto in più di quelli offerti da Movimento 5 Stelle e Lega, che al Senato ha una maggioranza risicata. E in base alle dichiarazioni, avrebbe ottenuto l'appoggio di MAIE, il gruppo delle autonomie, che conta 4 senatori. 

Ma oggi l'attenzione si è concentrata su una nota del Quirinale, che ha detto: "il tema all'ordine del giorno non è quello di presunti veti ma, al contrario, quello dell'inammissibilità di diktat nei confronti del presidente del Consiglio e del presidente della Repubblica nell'esercizio delle funzioni che la Costituzione attribuisce a tutti due". Il riferimento è alla creazione del nuovo governo. Infatti i nomi dei ministri di fatto li stanno scegliendo le delegazioni del Movimento 5 Stelle e della Lega, senza la presenza di Conte, cosa che cozza contro la Costituzione, che stabilisce che è il Presidente del Coniglio che propone i ministri. In particolare, il problema sarebbe Paolo Savona, candidato a diventare Ministro dell'Economia. Un nome che sarebbe ostico per Mattarella, date le sue teorie anti-Euro e di uscita dell'Italia dall'Europa. Soprattutto dopo il retroscena svelato da Repubblica, che attribuisce a Savona l'intenzione di far salire lo spread oltre quota 600, per spaventare l'Europa e costringerla ad accettare i diktat italiani. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©