Politica / Napoli

Commenta Stampa

Maxi ingorgo domenicale al Vomero


Maxi ingorgo domenicale al Vomero
30/04/2012, 11:04

“ Domenica sera intorno alle 21,00 le strade del Vomero si sono trasformate in una bolgia infermale – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. L’affluenza ad una manifestazione che si stava svolgendo in Castel Sant'Elmo e che richiamava migliaia di persone, le quali arrivavano da ogni parte con centinaia di automobili e moto, ha fatto in modo che in breve tempo si paralizzasse il traffico prima in tutta la zona di San Martino, poi in piazza Vanvitelli ed infine in buona parte del quartiere con automobilisti imbottigliati e fermi nel traffico “.



“ I vigili urbani, per tamponare la paralisi nella zona alta del quartiere, con auto e moto parcheggiate dappertutto, invadendo queste ultime anche i marciapiedi, hanno deciso di non consentire il transito alle autovetture che da piazza Vanvitelli andavano verso via Morghen – continua Capodanno -. Purtroppo la decisione ha avuto ripercussioni immediate sulla stessa piazza Vanvitelli e poi su via Bernini e piazza Fanzago con autovetture ferme, immobili in un serpentone di lamiere che si è allungato sempre di più, paralizzando alla fine buna parte del Vomero fino a tarda sera. Alcuni residenti sono stati addirittura costretti a far ritorno a casa a piedi, dopo aver lasciato la propria autovettura lontano dall’abitazione “.



“ Orbene – chiede Capodanno - rispetto ai notevoli disagi patiti dagli automobilisti e dai residenti è auspicabile che venga aperta un'indagine per tutti gli accertamenti del caso. In particolare per comprendere come mai, nonostante che la manifestazione fosse stata ampiamente pubblicizzata anche attraverso internet e social network, potendosi dunque prevedere l’affluenza di diverse migliaia di persone, con mezzi propri, non sia stato predisposto un idoneo servizio per salvaguardare l’ordine pubblico “.



“ In questo contesto va invece dato invece atto – precisa Capodanno - della presenza di alcuni vigili urbani della locale unità operativa che si sono prodigati, e non poco, per tutta la serata e anche oltre il normale orario di servizio per districare il groviglio di autovetture che si era creato, consentendo così a molti automobilisti, rimasti bloccati nel maxi ingorgo, di potersi recare nei luoghi di destinazione, seppure con notevole ritardo rispetto ai tempi preventivati “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©