Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ottenuta la fiducia n.39 per il governo Monti

Maxiemendamento anti-corruzione, il Senato dice sì

Severino: "Siamo persone oneste non amici dei corrotti"

Maxiemendamento anti-corruzione, il Senato dice sì
17/10/2012, 19:31

ROMA - Il Senato ha votato la fiducia posta dal governo sul maxi emendamento contenente la normativa anti-corruzione. A favore si sono espressi 228 senatori della maggioranza, 33 sono stati i contrari (Lega e Idv, più Carlo Giovanardi in dissenso dal Pdl) e 2 gli astenuti. Ora l'aula dovrà votare il provvedimento nel suo complesso, comprensivo dell'ultimo comma, contenente la clausola di invarianza finanziaria.

Severino: siamo un governo di persone oneste. «Una replica doverosa da un governo di persone oneste - ha detto in Senato il Guardasigilli Paola Severino - e che interviene su quello che è stato detto ieri in aula e cioè che noi non vogliamo il provvedimento perché siamo amici degli amici dei corrotti: questo non possiamo permetterlo perché non è vero ed esalta le forme di demolizione che sono presenti nel Paese e che gli impediscono di crescere». In Aula anche presidente del Consiglio, Mario Monti, è arrivato nell'aula del Senato per seguire l'esame del ddl anticorruzione.

«Intervento tempestivo sull'incandidabilità». «Quando il ddl sulla corruzione sarà definitivamente approvato - ha detto Severino - con assoluta tempestività, il governo interverrà anche sulla materia della incandidabilità, perché il governo mantiene i propri impegni, così come li ha mantenuti su questo ddl».

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©