Politica / Politica

Commenta Stampa

Mazzarella (Comitato Cuperlo Napoli): Bene larga partecipazione alle primarie


Mazzarella (Comitato Cuperlo Napoli): Bene larga partecipazione alle primarie
09/12/2013, 10:12

NAPOLI - “La prima nota positiva è il grande risultato, oltre le più ottimistiche aspettative, di partecipazione al voto: il Pd si conferma l'unico argine alla disaffezione alla politica, e l'unica possibilità di tenuta del sistema politico contro il montare del populismo. A Renzi va il grande merito di aver confermato nelle urne delle primarie questo ruolo, che non appariva scontato, del Pd.” afferma il professor Eugenio Mazzarella, coordinatore del Comitato Cuperlo Napoli.
“La seconda nota positiva, relativa a Napoli e alla sua provincia – prosegue Mazzarella - è che finalmente il Pd ha dimostrato che anche da noi è possibile gestire con maturità democratica la complessa macchina delle primarie: un successo non da poco, considerati i precedenti, cui hanno contribuito tutti”. “Più nel merito del voto – continua il professore - le idee di Cuperlo meritavano un riconoscimento maggiore nel voto nazionale. Cuperlo ha pagato da un lato la voglia di cambiamento di assetti del partito che non ha fatto molte distinzioni di schieramento del vecchio gruppo dirigente su questo e quel candidato, dall'altro, e forse di più, l'essere apparso in questa campagna delle primarie l'unico tra i tre candidati a difendere la tenuta del governo come una necessità del Paese. La responsabilità per il quadro istituzionale che Cuperlo ha pagato nelle urne è il primo problema politico che il Pd di Renzi dovrà capire come interpretare in sintonia con i suoi elettori e gli interessi del Paese. Una sfida non da poco a cui il Pd dovrà sapersi presentare unito e con le idee chiare”.
“Nella delusione del risultato nazionale, al di là della generosità e della passione con cui Cuperlo ha rappresentato le sue ragioni politiche, che restano un patrimonio a disposizione del partito – osserva Mazzarella - il dato di Napoli e provincia, comparato al dato nazionale, con punte in città di grande rilievo, è motivo di conforto e di soddisfazione in una battaglia che è stata di convinzioni e non di convenienze, che in tutta evidenza non c'erano; come è giusto che sia in una politica che crede nelle sue ragioni”. “Questo come Comitato Cuperlo abbiamo provato ad interpretare a Napoli e provincia – conclude Mazzarella - e ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto in un confronto congressuale che si sapeva tutto in salita. Ora tutti con il Pd per migliorare il nostro Paese, con un'attenzione particolare alla drammatica situazione del mezzogiorno”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©