Politica / Politica

Commenta Stampa

De Magistris: "Abbiamo creato diritti"

Mercati, ecco il piano del Comune

Si prevedono 2.500 nuove postazioni

.

Mercati, ecco il piano del Comune
30/05/2012, 14:05

NAPOLI – Parte a Napoli il piano mercati. Lavoro, turismo, aiuto ai giovani e soprattutto rilancio del commercio su aree pubbliche della città sono i principali obiettivi da raggiungere.
Il progetto prevede l’attuazione di 41 nuovi mercati, la risistemazione dei 58 esistenti, con la messa a bando entro l’anno di 2.500 postazioni, a fronte delle 2.620 oggi già attivate. I bandi pubblici, relativi all’assegnazione di 200 postazioni nei primi 9 mercati sperimentali del centro Storico, saranno aperti il prossimo 13 giungo e dureranno fino alla fine del mese.
E con u unico bando, il comune di Napoli, farà partire anche il progetto “i Corner giovani artisti”, mettendo a disposizione 320 stalli . Si tratta di spazi riservati ai giovani talenti, ovvero a ragazzi che siano in grado di produrre sul posto e vendere esclusivamente opere frutto del proprio impegno. Unico requisito per la partecipazione è la giovane età non è necessario, infatti, iscriversi alla Camera di Commercio.
“Il commercio su aree pubbliche in città –ha precisato l’assessore allo sviluppo Marco Esposito – è stato negli anni caratterizzato da diffusi fenomeni di abusivismo dovuti certamente al mancato rispetto delle norme degli operatori di fatto, ma anche dall’inerzia e l’incuria mostrata dalle pubbliche amministrazioni. Oggi il comune di Napoli – prosegue l’assessore – fornisce finalmente una risposta alle istanze di tutti coloro, giovani e meno giovani, che vogliono affacciarsi al settore”. L’operazione, sentire Esposito, on h costi per il comune, ma anzi porterà denaro nelle casse comunali con un incremento del gettito annuale Cosap di 1,5 milioni di euro.
Ma anche turismo, dicevamo. Si perché con il piano mercati l’attenzione è puntata anche alla valorizzazione dei sei borghi tipici come quello di Antignano, Sant’Antonio Abate, Pignasecca, Porta Nolana, Vergini, Perrone, che vedranno la compresenza di ambulanti con operatori in sede fissa.
Un piano importante quello dei mercati, a sentire il sindaco, Luigi de Magistris. Un piano ch crea diritti, dei posti dove può essere esercitata una professione. “Vogliamo favorire – ha precisato la fascia tricolore- l’occupazione del suolo pubblico, affinché avvenga nel rispetto delle leggi e del decoro”.
Per il progetto, come ha sottolineato il sindaco, sarà messo a disposizione da qui a prossimi anni ben un milione di euro
L’attuazione del progetto ha coinvolto non solo il consiglio comunale, ma anche le 10 municipalità cittadine, le associazioni del commercio e dei consumatori, il Prefetto e la Regione Campania, che hanno effettuato consultazioni per rendere fattivo il programma da attuare.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©