Politica / Politica

Commenta Stampa

Mezzogiorno di Fuoco: "Dimissioni Narducci, cosa si nasconde ? Interverrà la procura ?"


Mezzogiorno di Fuoco: 'Dimissioni Narducci, cosa si nasconde ? Interverrà la procura ?'
19/06/2012, 17:06

Il movimento politico-culturale Mezzogiorno di Fuoco, presieduto dall'on. Enzo Rivellini, intende incontrare l'ex assessore comunale Giuseppe Narducci alla luce di quanto sta emergendo in queste ore circa i veri motivi delle sue dimissioni. "Chiederemo un incontro - spiegano dal direttivo dell'associazione - con l'ex esponente della giunta, su cui il Sindaco e l'amministrazione comunale avevano puntato molto della propria credibilità politica, per comprendere cosa abbia effettivamente determinato la sua scelta. Scelta motivata pubblicamente da quelli che sembrano gravi vicende che ci chiediamo se non debbano avere un approfondimento dagli organismi istituzionali competenti. Non possiamo sapere se sia il caso di aprire finanche un formale procedimento, ma proprio perchè le lamentele dell'ex Assessore appaiono gravi intendiamo incontrarlo per comprenderle al meglio e fare ogni opportuna valutazione nell'interesse esclusivo dei cittadini napoletani e dell'opinione pubblica. L’unica cosa positiva di questo guazzabuglio è che i napoletani trattati come cavie per impossibili esperimenti, in cui la megalomania e la furia ideologica venivano miscelate con le emergenze e le esigenze della città, è definitivamente fallita.
Napoli era ed è una città che ha bisogno di cose normali e non di mirabolanti esperimenti di magia come quelli che De Magistris e i suoi ci vogliono propugnare in perfetta linea con la politica del “meglio apparire che essere” del Sindaco che lui cerca di imitare: Bassolino.
A De Magistris i cittadini chiedono: ma non era più utile che si iniziasse con una “normale” rivoluzione che si occupasse, ad esempio, di rifare il manto stradale o di migliorare il nostro quotidiano, invece che rincorrere ogni minuto un titolo sui giornali ?
Ora, per il bene di Napoli, speriamo che De Magistris decida di fare “solamente” e “normalmente” il Sindaco, invece che scimmiottare Mago Zurlì".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©