Politica / Politica

Commenta Stampa

Milano sede Ue dei brevetti. Rivellini: “Salvini chiede per la ‘PATRIA’ ad un ‘Terùn’ come me di collaborare”


Milano sede Ue dei brevetti. Rivellini: “Salvini chiede per la ‘PATRIA’ ad un ‘Terùn’ come me di collaborare”
11/01/2012, 13:01

L’europarlamentare del Pdl/Ppe Enzo Rivellini, Presidente dell’associazione Mezzogiorno di Fuoco, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Il leghista (forse ex) Matteo Salvini, famoso per vergognosi cori anti napoletani (è una verità che in risposta alla nostra ironia sinonimo di civiltà e cultura alcuni leghisti sono incapaci di rispondere in egual modo), ha chiesto incredibilmente ad un “Terùn” come me di collaborare per far riaprire i termini per presentare la candidatura di Milano quale sede della Giurisdizione unitaria per la protezione del brevetto Ue affinché (riporto testuale): “tale iniziativa possa dare al nostro Paese il peso che merita all’interno dell’Ue”. Orbene: poiché è notorio che la Padania non esiste né come Nazione né come membro dell’Ue ho con soddisfazione appreso che Salvini si è rinsavito, considera l’Italia il suo Paese ed è pronto a collaborare perfino con un “Terùn” napoletano come me.
È scontata la mia piena collaborazione per tale iniziativa, certo che “IL SALVINI RINSAVITO” mi aiuterà per far assegnare a Napoli dall’Ufficio di Presidenza del Parlamento Europeo una sede periferica della stessa istituzione che possa monitorare ed aiutare le democrazie del Mediterraneo protagoniste della cosiddetta “Primavera Araba”, anche perché per impegno dell’Università Federico II e del Governatore Caldoro il tutto avverrà senza spese per l’Ue.
Allego al comunicato la mail di Salvini e la mia lettera di risposta che saluta “IL SALVINI RINSAVITO” con un doveroso “Viva l’Italia !”».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©