Politica / Politica

Commenta Stampa

Mimmo Falco per l’abolizione delle barriere architettoniche


Mimmo Falco per l’abolizione delle barriere architettoniche
22/02/2013, 11:15

In occasione della giornata in ricordo di Louis Braille, Mimmo Falco, candidato per il PDL alla Camera, ha presentato presso il Teatro Cilea di Napoli il libro “Le parole che fanno bene al cuore” di Tommaso Daniele, Presidente nazionale Unione Italiana Ciechi. Nell’occasione Falco ha detto: «con questa iniziativa si sta festeggiando la giornata del Braille che, attraverso questo mezzo di comunicazione per non vedenti consente di estrinsecare gli stati d’animo, cosicché lo scritto diventa pensiero, consentendo anche a chi ha questo handicap di essere come tutti gli altri». Per Falco l’impegno del Partito e suo personale si rivolge ai portatori di handicap che non vengono agevolati nelle loro attività quotidiane. La legge per l’eliminazione delle barriere architettoniche è disattesa e, specialmente nella nostra città, non si fa nulla per agevolare la mobilità. «Si spende invece danaro pubblico per una pista ciclabile inagibile e inutilizzata le cui risorse potevano essere adoperate per consentire a questa particolare categoria di cittadini di vivere con dignità e autonomia. In tutte le grandi città europee c’è molta attenzione a questi problemi che la giunta De Magistris non ha minimamente preso in considerazione».

L’impegno delle pubbliche amministrazioni, soprattutto nelle realtà meridionali, deve essere rivolto ad adeguare le strutture pubbliche al fine di renderle fruibili ai diversamente abili.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©