Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'agricoltura come risorsa indispensabile per il futuro

Ministro Galan: il ringraziamento del mondo dell’agricoltura a papa Benedetto XVI


Ministro Galan: il ringraziamento del mondo dell’agricoltura a papa Benedetto XVI
15/11/2010, 14:11

 “Chiunque si trovi impegnato in tutto ciò che riguarda l’agricoltura, ad iniziare dalle sue antiche e recenti difficoltà con cui si è costretti a confrontarsi sul piano economico, oppure le complesse e difficili, spesso dolorose, trasformazioni sociali intervenute nel corso del tempo nell’universo di tradizioni e valori legati al ciclo delle stagioni o a quanto, tra “semina” e “raccolto”, si pone al centro di una insopprimibile sacralità, non può non riconoscersi nelle parole di Papa Benedetto XVI: “E’ fondamentale promuovere la responsabilità personale insieme con la dimensione sociale delle attività rurali fondate su valori perenni, quali l’accoglienza, la solidarietà, la condivisione della fatica nel lavoro”.
E ognuna di queste parole, pronunciate dal Papa nella recita dell’Angelus, può significare da una parte conforto, approvazione; dall’altra il più severo richiamo a stili di vita e a comportamenti sociali non sempre e non ovunque rispettosi della persona: tutto questo in un Paese come è l’Italia di oggi, dove accoglienza e solidarietà non sempre trovano conferma in quanto accade nelle diverse attività legate al sistema agricolo.
Ciò che colpisce nel messaggio del Papa è l’invito a guardare all’agricoltura come “risorsa indispensabile per il futuro”, e questo nel senso di quanto presentano alla nostra contemporaneità molte emergenze, da quelle ambientali alla fame nel mondo, dai consumi “insostenibili” al più che auspicato ritorno dei giovani in agricoltura.
Nella modestia di ciò che ognuno di noi può fare o è chiamato a fare, ora mi attendo, proprio alla luce del messaggio papale, che accada quel che deve accadere sulla scena politica nazionale, ma buono e giusto sarebbe approvare subito e definitivamente la legge sull’etichettatura trasparente, passaggio indispensabile se si vuole dare dignità e valore all’impegno di chi produce nel più autentico rispetto dell’etica del lavoro”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©