Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ministro Galan sulla presentazione del volume "Paesaggi rurali storici. Per un catalogo nazionale"


Ministro Galan sulla presentazione del volume 'Paesaggi rurali storici. Per un catalogo nazionale'
03/03/2011, 16:03

“Il grande merito del catalogo Paesaggi rurali storici finanziato dal Ministero e presentato oggi è quello di aver finalmente inserito i paesaggi rurali all’interno del patrimonio culturale per cui l’Italia è in assoluto la prima nazione al mondo. E se non riusciremo a tutelare questo, avremo fallito il principale obiettivo della mission italiana.
Quando parlo di paesaggi rurali mi riferisco all’unicità della loro bellezza, alla diversità dei luoghi, alla ricchezza che rivelano. Sfogliando questo testo e guardando le splendide immagini in esso contenuto, mi pongo due domande: dov’è l’architettura tradizionale che tanto ha reso belle le nostre campagne? Perché troppo spesso quegli straordinari paesaggi sono abbandonati a se stessi? Penso alle abitazioni mai terminate che ne deturpano l’aspetto, penso al cemento che ha sostituito la terra, all’infinità di pannelli fotovoltaici che coprono le campagne. Il Legislatore ha l’obbligo di salvaguardare la bellezza della nostra Italia, attraverso leggi che tutelino proprio i paesaggi rurali”.
Con queste riflessioni il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, ha concluso la presentazione del volume “Paesaggi rurali storici. Per un Catalogo nazionale”, edito da Laterza, avvenuta oggi nella Sala Cavour del Ministero. L’evento è stato il primo della serie di manifestazioni organizzate dal Mipaaf per celebrare l’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
Alla conferenza sono intervenuti Franco Miracco, portavoce del Ministro Galan; Mauro Agnoletti, professore della Facoltà di Agraria all’Università di Firenze; Giuseppe Blasi, Direttore generale della Competitività per lo sviluppo rurale del Ministero delle politiche agricole; Stefano Cataudella, professore di Ecologia dell’Università di Tor Vergata; Roberto Cecchi, Segretario generale del Ministero per i Beni e le attività culturali; Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italia; Claudio Lodoli, editori Laterza; Pier Luigi Petrillo, Coordinatore gruppo di lavoro Unesco, Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©