Politica / Politica

Commenta Stampa

MIPAAF: Italia seconda in Europa per consumo frutta

40% degli italiani a rischio soprappeso

MIPAAF: Italia seconda in Europa per consumo frutta
11/07/2013, 13:26

NAPOLI – Si susseguono le iniziative messe in campo dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali italiano per promuovere un'alimentazione sana tra i bambini. Dopo l'apertura della mostra fotografica “Tutti pazzi per la Frutta!”, lo scorso 4 luglio presso lo spazio Marie Curie della Città della Scienzadi Napoli, oggi è stata la volta dei laboratori di creatività all'interno dei campus estivi della struttura partenopea.

 

Dopo aver immortalato con la macchina fotografica il loro rapporto con la frutta, i bambini dell’Estate dei piccoli di Città della Scienza, oggi, hanno realizzato delle originali sculture di ceramica sullo stesso tema. Non solo, durante i lavori hanno ricevuto in dono gadget e frutta fresca di stagione per ricordare l'importanza di quest'ultima all'interno di un'alimentazione sana.

 

“Mangiare frutta fa bene e fa crescere meglio – spiega Giorgio Calabrese, medico specializzato in Scienza dell'Alimentazione e Docente di Nutrizione Umana - E' una fonte preziosa di fibre, vitamine e sali minerali. In particolare, quando è matura è ricca di acidi organici utili al nostro corpo per espellere prodotti dannosi del metabolismo” .

 

Le iniziative del MIPAAF muovono dalla convinzione che mangiare quotidianamente frutta e verdura da parte dei ragazzi è indispensabile per la loro migliore crescita ed evitare, tra gli altri, il rischio di obesità anche in età adulta. In Italia il 34% della popolazione maggiorenne è in soprappeso (circa 16 milioni) mentre il 9% è obesa, tra i bambini di età fra i 7 e gli 11 anni sono soprappeso il 27%.

 

Quindi risulta fondamentale essere consapevoli dell’importanza di un’equilibrata alimentazione che non può far a meno dell’apporto proprio della frutta e della verdura. I ragazzi molto spesso scelgono un’alimentazione troppo ricca di alimenti di provenienza animale, dolci e bevande con molti zuccheri semplici, un regime alimentare monotono e non sufficientemente vario. Il consumo di frutta e verdura, secondo gli esperti, dovrebbe essere non inferiore a circa 400 grammi al giorno. Secondo i dati dell'EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare), in Europa tale soglia è raggiunta solo in Polonia, Germania, Italia e Austria. Nel dettaglio, il Bel Paese si piazza al secondo posto nell'Unione con circa 452 grammi di media.

 

Le abitudini e le preferenze dietetiche si formano ampiamente nell’infanzia, per questo il MIPAAF continuerà la sua attività di sensibilizzazione tra i ragazzi sul tema. Tra le numerose altre iniziative, dopo Napoli, la mostra Tutti pazzi perla Frutta! farà tappa a Torino durante tutto il mese di agosto, mentre, con l’inizio del nuovo anno scolastico saranno decretati i 100 vincitori della nuova edizione di Tutti pazzi pazzi per la Frutta!, in corso fino al 30 agosto, e si avvierà l'organizzazione delle esposizioni previste per il 2014.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©