Politica / Regione

Commenta Stampa

Mobbing: Romano, Pica e Cortese incontrano delegazione rumena


Mobbing: Romano, Pica e Cortese incontrano delegazione rumena
15/04/2013, 13:47

ROMANO,PICA E CORTESE INCONTRANO DELEGAZIONE RUMENA

 

 

 NAPOLI, 15 APRILE 2013 – La Commissione Regionale per la prevenzione del mobbing sui luoghi di lavoro  e contro le discriminazioni sociali, etniche e culturali fornirà il proprio contributo alla delegazione rumena nell’attuazione del progetto dell’Unione Europea previsto dal Fondo sociale europeo ID63105 per la promozione delle pari opportunità nel mercato del lavoro e nella società.

E’ quanto è emerso dall’incontro avuto stamani in Consiglio regionale dal Presidente dell’organismo consiliare, Donato Pica (Pd) e dalla componente Angela Cortese (Pd), con la delegazione rumena composta dal Sindaco del Comune Curtea De Arges, Diaconu Nicolae, l’ispettore principale del Comune di Murfatlar, Ciubuc Iuliana Fiorentina, il dirigente del Comune di Bucarest Cristian Ionescu, il presidente dell’Associazione A.vo.g. Romania, Diego Froncillo.

Ad aprire i lavori il presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, che ha sottolineato “la sensibilità dell’assemblea legislativa campana alle tematiche riguardanti la condizione femminile, anche grazie alla nutrita presenza di consigliere, che ne fa l'Assemblea regionale più rosa d'Italia” e  “l’importanza del confronto con altre realta' europee che sara' utile per migliorare ulteriormente il nostro contributo alla risoluzione di problematiche che ci riguardano tutti da vicino''.

“La Campania è la prima regione in Italia ad avere approvato una legge elettorale – la legge n. 4 del 2009 - che consente la doppia preferenza e che ha portato in Consiglio regionale ben quindici donne elette – ha ricordato Angela Cortese – facendo ‘scuola’ anche sul piano nazionale tanto che, sulla scia di questa legislazione, anche alle prossime elezioni amministrative sarà possibile esprimere la doppia preferenza di genere”.

La consigliere regionale del Pd, già assessore provinciale di Napoli con delega alle pari opportunità, ha inoltre ricordato che in Italia e particolarmente nel Sud la carenza di opportunità per le donne nel mercato del lavoro e le condizioni di lavoro ancora oggi penalizzanti per le donne sono problemi drammatici rispetto ai quali il percorso delle istituzioni e della politica è ancora in salita e rispetto ai quali è fondamentale “fare squadra” nelle Regioni, in Italia, in Europa.

Sul tema del mobbing e delle discriminazioni di genere si è soffermato il Presidente Donato Pica evidenziando che “la Regione Campania è la prima ad aver dato vita ad una proposta di legge per la prevenzione e il contrasto del mobbing e per la tutela della salute psico-fisica delle persone sul luogo di lavoro, un problema che si intreccia drammaticamente con quello delle pari opportunità” – ha sottolineato l’esponente del Pd auspicando che tale proposta di legge venga al più presto approvata dal Consiglio regionale della Campania. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©