Politica / Politica

Commenta Stampa

Il tar accoglie il ricorso del centro sinistra

Molise: Regionali 2011 annullate per irregolarità

Di Pietro: " Le bugie hanno le gambe corte"

Molise: Regionali 2011 annullate per irregolarità
17/05/2012, 20:05

MOLISE - Dopo aver accolto il ricorso presentato dal centro sinistra, nel quale venivano denunciate irregolarità sulla raccolta delle firme, il Tribunale amministrativo regionale di Campobasso ha annullato le elezioni regionali del Molise svoltesi il 16 e 17 ottobre del 2011.
Nel corso delle elezioni di ottobre, il presidente uscente Michele Iorio era stato riconfermato governatore, ma adesso , dopo l’esito del Tribunale, si dovrà tornare a votare.
 Secondo quanto riferito da alcune fonti, le intenzioni sarebbero quelle di procedere ad un ricorso al Consiglio di Stato.
Venuto a conoscenza dell’annullamento delle elezioni del 2011, il leader dell’Italia Dei Valori, Antonio di Pietro ha commentato: “Le illegalità hanno le gambe corte e prima o poi vengono scoperte. L'avevamo detto dal primo giorno: in Molise il governatore Iorio aveva vinto con il trucco e oggi i giudici ci hanno dato ragione”.  Di Pietro ha poi aggiunto: ” Ma questa é solo la beffa, il danno é molto più grave ed é già stato commesso. Ed é quello di un presidente della Regione che ha governato per troppi anni in modo padronale, nepotistico, familistico e fallimentare. Tanto é vero che é stato necessario, da parte del governo, nominare un commissario ad acta per riparare ai suoi errori. Peccato che un governo un po' cieco e un po' complice, invece di nominare un commissario terzo che non avesse le mani in pasta sulle irregolarità commesse, abbia nominato lo stesso presidente della regione. Un po' come affidare il controllo del pronto soccorso a Dracula”.
Anche il leader del centro sinistra molisano, Paolo di Laura Frattura,  ha voluto esprimere le proprie considerazioni augurandosi che “ Michele Iorio confermi quanto detto in consiglio regionale, cioè che il centrodestra eviterà il ricorso al Consiglio di Stato e si tornerà subito al voto”. “Le regole ci sono e devono essere rispettate- ha aggiunto Frattura- Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano ora i millantatori e i chiaroveggenti del centrodestra. Per quanto ci riguarda siamo pronti e carichi a far chiudere al Molise l'epoca Iorio, contrassegnata da malgoverno e cronache che hanno umiliato il Molise” ha concluso il leader.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©