Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Italia come Ferrari, non possiamo tenerla ai box"

Montezemolo vuole entrare in politica

Intervento al congresso Siap a Napoli

Montezemolo vuole entrare in politica
01/04/2011, 20:04

NAPOLI – “Credo che l'Italia sia come una Ferrari: una macchina straordinaria fatta per correre, per competere e per vincere. Non possiamo piu' permetterci di tenerla ferma ai box per paura di una sconfitta, dobbiamo rimetterla in moto. Tutti insieme''. Sono state queste le parole di Luca Cordero di Montezemolo, intervenuto al congresso Siap a Napoli. "Stiamo assistendo ad un indecoroso e inaccettabile disfacimento del senso delle istituzioni e della responsabilità pubblica", ha aggiunto il presidente di Italia Futura, che secondo alcuni sarebbe anche tentato di partecipare alle prossime elezioni: “In Italia la politica è ormai da anni la prima azienda del Paese e la società è infettata da una presenza malsana dei partiti, in una miriade di settori che non gli competono. Ma la perdita del senso del pudore non risulta solo dall'abuso di privilegi ingiusti, ma anche da quella che io chiamo la sindrome del marziano. Politici che sono sulla scena da vent'anni e che parlano come se fossero arrivati ieri da Marte".
Duro, quindi, nei confronti della classe dirigente del Paese, Montezemolo salva solo il presidente della Repubblica a cui, dice, “dobbiamo essere tutti grati”. ''Ce' bisogno” - ha concluso infine – “di una leadership che dica la verita', che abbia il coraggio di decidere, di rianimare l'Italia, di aiutarla a riannodare il filo della sua storia e di ritrovare la sua identita' e la fiducia in se stessa”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©