Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Prime parole dopo colloquio con Napolitano, ora i ministri

Monti è il nuovo premier: l'Italia vinca sfida del riscatto


Monti è il nuovo premier: l'Italia vinca sfida del riscatto
13/11/2011, 20:11

È ufficiale: Mario Monti è il presidente del consiglio. Al termine del colloquio col capo dello Stato, Giorgio Napolitano, l’economista della Bocconi lancia il primo messaggio di sprono al paese. "L'Italia può superare la crisi con uno sforzo comune, riprendendo il cammino della crescita nel segno dell'equità: il Paese deve vincere la sfida del riscatto". Le prime parole del premier e capo di quello che sarà un governo tecnico è uno squillo di trombe per dare la carica. La mossa del Colle di nominare già in serata il nuovo primo ministro viene vista come la ricetta per dare un'immediata risposta ai mercati già da domani e tentare di abbassare il defferenziale con i bund tedeschi. Spread a parte, la la strada è molto lunga per Mario Monti, il quale ha spiegato che svolgerà le consultazioni con scrupolo e urgenza, e quindi tornerà dal Capo dello Stato per riferire e sciogliere la riserva con la quale ha accettato l'incarico. Su tempi della formazione del governo e nomi dei ministri, Monti ha invece liquidato le ipotesi come "fantasie".
''Crescita ed equità sociale'' sono le prerogative di Monti. Nel suo primo discorso il presidente incaricato ha aggiunto: ''Opererò con urgenza e tornerò al più presto dal presidente della Repubblica appena potrò sciogliere la riserva. L'Italia deve tornare a essere un punto di forza dell'Europa che ha contribuito a fondare''

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©