Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier scrive un messaggio al capo dello Stato

Monti a Napolitano: “Determinato a finire il mio mandato”

“Fase difficile per il Paese. Ma l’Italia guarderà lontano”

Monti a Napolitano: “Determinato a finire il mio mandato”
10/05/2012, 19:05

ROMA – Che il Paese stia attraversando una fase difficile della sua storia è un dato di fatto, ma “è proprio nei momenti di difficoltà che emerge lo spirito di una Nazione forte e capace di guardare lontano”: è un messaggio di ottimismo quello inviato dal Professore al presidente della Repubblica, in occasione del sesto anniversario della sua elezione a capo dello Stato, ma soprattutto è un messaggio incoraggiante, che giunge nei giorni in cui il governo capitanato dallo stesso Monti si trova ad essere investito da una scia di polemiche di carattere politico.
Il Professore, particolarmente impegnato in sede europea sulla necessità di “una politica di investimenti necessari per favorire la crescita”, nella lettera inviata a Giorgio Napolitano fa sapere di non aver nessuna intenzione di desistere dal suo mandato: “Per il governo, e per me personalmente, Lei rappresenta un punto di riferimento sicuro, una fonte di ispirazione che ci permette di impegnarci con determinazione nella realizzazione del mandato che Lei ci ha affidato”. Il premier Mario Monti, dunque, è determinato a finire il suo mandato, e lo ha scritto direttamente al presidente della Repubblica.
Il suo messaggio arriva nel giorno in cui si registra l’ennesimo suicidio di un piccolo imprenditore, che nel biglietto di addio accusa Equitalia, e a distanza di poche ore dall’allarme lanciato da Confindustria, secondo cui la ripresa si allontana, e dalle dichiarazioni del ministro dello Sviluppo Economico. Corrado Passera, commentando i dati sulla produzione industriale in calo, ha osservato: “è a rischio la tenuta sociale”. Dello stesso parere è anche la collega Elsa Fornero, che intervenendo alla “Giornata Nazionale della Previdenza” , ha detto: “La riforma delle pensioni è stata molto discussa, anche nei problemi che ha creato a persone e famiglie. E sono problemi dei quali il governo è consapevole”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©