Politica / Politica

Commenta Stampa

“Mi prendo Natale per riflettere”.

Monti: ancora incerta la sua candidatura


Monti: ancora incerta la sua candidatura
22/12/2012, 09:53

ROMA – Sembravano ormai certe le sorti di Mario Monti nel mondo della politica e ora invece si ripiomba nell’incertezza.
Il dubbio amletico “ si candida o non si candida”, si è ripresentato e si attendono chiarimenti.
Il Professore, che ieri sera ha ufficializzato al Quirinale le sue dimissioni, sembra non sia più così sicuro come qualche giorno fa e annuncia: “Mi prendo Natale per riflettere”.
Le possibili motivazioni alla base di questo ripensamento potrebbero essere diverse.
Da una parte le polemiche mosse dal Pd, dall’altra Berlusconi che gli aveva teso la mano, dall’altra la contrarietà del Quirinale.
Sta di fatto che Monti sembra più che mai in balia del dubbio.
Ma da Palazzo Chigi tranquillizzano affermando che: “Il premier non ha ancora deciso. Come non era vero nei giorni scorsi che era lanciato verso la candidatura, ora non è vero che abbia deciso di rinunciare”.
Ma tra i ministri si intuisce delusione e il rammarico e qualcuno sconsolato afferma che non si candiderà.
Il Premier dinnanzi a Napolitano si è limitato a parlare del lavoro svolto fino ad ora e ha detto: “Missione compiuta”, mentre il Presidente gli ha risposto: “Ha fatto un ottimo lavoro”.
Oggi ci saranno le consultazioni, poi si saprà del destino del Professore: se deciderà di star con i centristi di Casini che da subito l’hanno appoggiato, di non rinunciare alla possibile candidatura al Colle, o se ci riserverà altre sorprese.
Di sicuro dalle ultime mosse del Premier si capisce che se scenderà in campo lo farà per vincere.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©