Politica / Politica

Commenta Stampa

"Gli italiani hanno sopportato sacrifici necessari"

Monti: "Basta autoaffliggerci, ridurremo le tasse"

"Lo faremo con gradualità e in maniera responsabile"

Monti: 'Basta autoaffliggerci, ridurremo le tasse'
29/01/2013, 21:20

ROMA - Ora che siamo considerati uno dei Paesi più stabili “dovremmo continuare ad autoflagellarci? Evidentemente no”. Mario Monti, ospite del Tg5, conferma l'ipotesi di ridurre le tasse, pur se con prudenza e “gradualità” e che le sue non sono “promesse” elettorali “irresponsabili”.  “Gli italiani hanno sopportato i sacrifici necessari e si è cominciato un cammino di riforme; non voglio che i sacrifici vengano dissipati e le riforme interrotte rinunciando alla crescita”, ha detto il candidato premier di Scelta Civica. Il premier, a proposito dell'azione di governo sul fronte fiscale, ha detto: “E' stato necessario per salvare finanziariamente l'Italia non solo tagliare le spese ma, e questo nel breve periodo è più semplice e rapido, alzare alcune tasse. Ma ora che siamo considerati uno dei Paesi più stabili dal punto di vista della finanza pubblica dovremmo continuare ad autoflagellarci? No, evidentemente, con molta prudenza, con molta gradualità e responsabilità è possibile cominciare a ridurre le tasse. Ma non per aumentare il disavanzo, perché parallelamente la nostra proposta, se il governo sarà meno legato alle strutture dei partiti e agli apparati della vecchia politica, che qualche volta difendono con i denti quelle strutture che determinano costi e spesa pubblica, è di ridurre la spesa pubblica”. In questo modo, ha proseguito, “è possibile ridurre le tasse gradualmente con un alleggerimento del peso che grava sugli italiani”. Il premier ha ricordato la proposta fatta ieri di alleggerimento dell'Imu e dell'Irap. “Quindi - ha concluso - non c’è niente di irresponsabile e non c’è niente di promessa elettorale”.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©