Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Grossi danni nella percezione del Paese all'estero"

Monti: "Evasione, Italia in stato di guerra"

Sulle elezioni: "Italiani sceglieranno chi guiderà nazione"

Monti: 'Evasione, Italia in stato di guerra'
17/08/2012, 16:55

ROMA - L'Italia è in stato di guerra. La frase shock la pronuncia il Presidente del Consiglio, Mario Monti. Nessun attacco alle forze armate del Paese. Ma intenzioni bellicose, si! Soprattutto nei confronti del cancro della nazione italiana: gli evasori fiscali. In un'intervista rilasciata alla rivista "Tempi", il premier afferma: "L'evasione fiscale produce un grosso danno nella percezione del paese all'estero - spiega il premier nell' intervista - Io penso che l'Italia si trova in uno stato di difficoltà soprattutto a causa di questo fenomeno e che si trova da questo punto di vista in uno «stato di guerra»".

MONTI BIS - Monti risponde anche alla domanda sulla possibilità
 di restare a Palazzo Chigi anche dopo le elezioni del prossimo anno: "Mi rifiuto di pensare che un grande paese democratico come l'Italia non sia in grado, attraverso libere elezioni, di scegliere una maggioranza di governo efficace e, indirettamente, un leader adeguato a guidarla".


Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©