Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Professore a Uno Mattina

Monti invita Bersani a "silenziare" le ali estreme

Bersani: "Non chiudiamo la bocca a nessuno"

Monti invita Bersani a 'silenziare' le ali estreme
03/01/2013, 16:22

Ancora in tv Mario Monti. Questa volta il professore è stato ospite della trasmissione Uno Mattina, dove ha leggermente alzato i toni. Questa volta si è rivolto a Bersani, che ha invitato a silenziare le ali radicali del suo schieramento, ovvero Vendola, Camusso e Fassina. A destra invece ha definito “settarie” le posizione dell’economista Renato Brunetta. "Credo che tagliare le ali estreme sia una buona cosa", ha detto Monti aggiungendo, “credo sarebbe molto importante poter acquisire allo sforzo di riforma, oltre al centro dove non tutto sa di oro, anche quei riformisti di sinistra e quei riformisti di destra che sono disponibili". "Credo che per il segretario Bersani, di cui ho ottima considerazione, questo sia un vero problema. Bersani dovrebbe con un atto coraggioso silenziare un po' questa parte conservatrice". Arriva con celerità la replica dei chiamati in causa. Dal canto suo la Camusso ha replicato: “Penso che il suo governo, sul piano delle politiche realizzate, ha sbagliato tutto. Io penso che ce l'abbia con il lavoro, che lui non abbia l'idea di com'è fatto il nostro paese; né della condizione dei lavoratori e della necessità di non fare ulteriori politiche che favoriscano chi già sta bene, mentre il mondo reale dei lavoratori sta sempre peggio". Vendola invece, riferendosi alle parole di Mario Monti, parla di "elemento di arroganza che va respinto", mentre Renato Brunetta lo definisce un "tecnocrate autoritario". Replica ovviamente anche il segretario del Pd Pierluigi Bersani: “Ribadisco il rispetto ma chiedo rispetto per tutto il Pd. Noi siamo un partito liberale che non chiuderà mai la bocca a nessuno. Credo che il coraggio che mi si chiede io l'ho già dimostrato, non è quello di chiudere la bocca alla gente ma di farla partecipare. Tutti i difetti del Pd si scoprono oggi mentre per un lungo anno non si sono visti. Io ribadisco il rispetto ma chiedo rispetto per tutto il Pd”. Oggi inoltre Bersani ha pranzato con Matteo Renzi, del quale ha detto: “La nosta forza è di essere una grande forza popolare pluralista con tanti protagonisti ma che fa sintesi, non attaccato a una persona sola ma un collettivo che trova una sintesi dentro la società”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©