Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier italiano ha concesso una intervista a "Die Welte"

Monti minaccia la Merkel: "Rischiamo manifestazioni anti-tedesche"


Monti minaccia la Merkel: 'Rischiamo manifestazioni anti-tedesche'
11/01/2012, 09:01

BERLINO - Il premier italiano Mario Monti è volato a Berlino per incontrare la cancelliera tedesca Angela Merkel, per un incontro in vista della stesura di un nuovo accordo all'interno della Ue che rafforzi la situazione economica dei vari Stati che ne fanno parte. E l'incontro è stato preceduto da una intervista che Monti ha concesso al quotidiano conservatore "Die Welt". Una intervista dove, con i suoi modi molto pacati, il premier italiano paventa seri rischi per la Germania. Infatti, dice che l'Italia ha finora fatto il possibile per sistemare i conti pubblici e che ulteriori sforzi non sono possibili senza un aiuto da parte dell'Europa. E poichè la Merkel è "la donna più potente del mondo", tocca a lei capire che è necessario ammorbidire il rigore che finora ha contraddistinto le posizioni tedesche e che è stata trasferita all'intera Europa. Altrimenti, sottolinea Monti, "se per gli italiani non ci sarà la percezione di successi tangibili della loro disponibilità a risparmi e riforme, ci saranno in Italia proteste contro l'Europa, anche contro la Germania vista come il leader dell'intolleranza targata Ue, e contro la Banca centrale europea. Chiedo agli italiani duri sacrifici, posso esigerli soltanto se si vedono all'orizzonte vantaggi concreti". Il rischio, continua Monti, è che la popolazione italiana finisca col buttarsi tra le braccia dei partiti populisti che in Italia ci sono.
Nell'intervista poi Monti sostiene che il proprio governo ha un vasto consenso in Parlamento e che è stato capace di unire i politici di opposti schieramenti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©