Politica / Politica

Commenta Stampa

Il professore ospite di “28 minuti” su Radiodue

Monti: nessun pericolo comunista, "Berlusconi ha torto”


Monti: nessun pericolo comunista, 'Berlusconi ha torto”
22/01/2013, 14:50

ROMA  -  Mario Monti, ospite di “28 minuti”, trasmissione condotta da Barbara Palombelli, su “Radiodue” , dice: "Berlusconi ha torto, in Italia non c'è un pericolo comunista".

"Nei due grandi poli della politica italiana - spiega il professore  - vedo qualche cosa di forzatamente modernizzantesi contro la tradizionale ispirazione storica e apprezzo gli sforzi che sta facendo il Pd da questo punto di vista. Il Pd ha una storia, e gloriosa, comunista dalla quale si è andato gradualmente affrancando, all'inizio ad esempio non ha appoggiato la costruzione europea, molto più recentemente sì. Dall'altra parte, quella che doveva essere la rivoluzione liberale non è stata né rivoluzionaria né liberale".

Per quanto riguarda le  elezioni, Monti ricorda che se nel 1994 aveva votato per Silvio Berlusconi, in precedenza aveva espresso la sua preferenza "spesso per quelle forze che avrebbero potuto portare in Italia un vento di liberalismo, come i Repubblicani e i Liberali, che hanno spesso dato poco in termini di realizzazioni. C'erano grandi personalità come La Malfa, Spadolini, Visentini, Malagodi".

Monti invece non si sbilancia su un eventuale voto dato a Romano Prodi: "Ho avuto molta simpatia per Prodi, con cui ho lavorato molto bene a Bruxelles. Credo che il voto, come gli archivi, possa essere aperto, ma passato un un po' di tempo".

"Io - rivendica poi il professore - a differenza dei vari tecnici di area, socialisti, comunisti, democristiani, ho sempre espresso le mie idee in articoli e pubblicazioni e quelle mie idee segnano il mio schieramento e con continuità, e se si vuole cocciutaggine, ho visto queste idee affermarsi sul piano europeo con l'economia sociale di mercato".

Infine, un secco commento sul futuro del Paese: "Dipende da quello che succede alle elezioni" se l'Italia sarà salva.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Per chi voterete alle prossime elezioni?

Quale sarà il vostro voto il 24 e il 25 febbraio?