Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier esclude aiuti europei per l’Italia

Monti: “Salveremo l’euro”

Tra le misure urgenti c’è la vigilanza unica sulle banche

Monti: “Salveremo l’euro”
10/07/2012, 18:07

ROMA – Continua a rassicurare sull’euro, e non solo, il premier Mario Monti. Per ribadire il concetto ha approfittato della conferenza stampa svolta al termine dell'Ecofin di Bruxelles, dopo l'incontro dei ministri dell'Economia e delle Finanze del Gruppo dei 27. “I risultati ottenuti dall'Eurogruppo testimoniano la volontà di fare tutto ciò che è necessario per salvaguardare la nostra moneta e far progredire il progetto politico europeo. Il percorso intrapreso – ha specificato il Professore- dovrà condurci verso il traguardo di una vera e propria unione economica e monetaria”
Tra gli obiettivi da perseguire, il premier inserisce anche l’intervento diretto dell’Esm nella ricapitalizzazione delle banche. E per il successo delle operazioni da intraprendere, a sentire il presidente del consiglio, bisognerà in primis puntare si ad una unione finanziaria, ma con un'autorità di vigilanza che operi sugli istituti di credito. Una necessità, dato che la crisi ha messo in luce la vulnerabilità del sistema bancario in Europa con conseguenze per l'intera economia.
Sono state, inoltre, confermate le decisioni sullo scudo anti-spread: potranno chiederlo i paesi “virtuosi”.
Monti ha parlato anche della situazione italiana: “L'Italia ha ritenuto le raccomandazioni indirizzate al nostro Paese dure, come dura è la situazione della politica economica che stiamo gestendo. Ci siamo, comunque, riconosciuti in quelle raccomandazioni”.
Quel che certo, anzi ardito secondo il Presidente del Consiglio, è dire che l’Italia non avrà mai bisogno degli aiuti europei. “In questo momento non lo prevediamo, soprattutto per quelli del genere di quelli dati alla Spagna”, dice. Diversa è, invece, la questione per quel riguarda il meccanismo anti-spread: “L'Italia potrebbe avere bisogno di interventi di questo tipo”.
E durante la conferenza stampa, il Professore ha anche parlato del suo futuro: “Ho sempre escluso e anche oggi escludo di considerare una esperienza di governo, per quanto mi riguarda, che vada oltre le prossime elezioni politiche, cioè oltre la scadenza naturale del governo che ho l'onore di presiedere”. Mario Monti, rimarrà, comunque, senatore a vita.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©