Politica / Politica

Commenta Stampa

Dopo articolo apparso sull’autorevole giornale

Monti scrive al Financial Times per “difendere” suo Governo


Monti scrive al Financial Times per “difendere” suo Governo
22/01/2013, 10:59

ROMA  - Il  premier dimissionario Mario Monti replica, con una lettera inviata ieri sera, all'articolo del Financial Times nel quale si sostiene, fra l'altro, come il professore della Bocconi non sia l'uomo giusto per guidare l'Italia.

 ''Cio' che questo governo ha fatto per far calare l'inflazione e creare più  posti di lavoro e' senza precedenti in un periodo di tempo così  breve e senza una maggioranza vera in Parlamento'', scrive  il professore.

 Monti nella risposta al giornale britannico sottolinea che comunque il suo lavoro non e' finito ed e' quindi ''per questa ragione che sono entrato nell'arena politica, per sostenere le forze provenienti dalla società  (e ce ne sono tante) che vogliono che il paese cresca attraverso il cambiamento, il merito ed il rispetto della legge''.

Fra le cose che l'autore dell'articolo, Wolfgang Munch, contesta a Monti c'e' l'intervento sullo spread. Il calo del differenziale tra i buoni italiani e i bund tedeschi, sostiene l'editorialista, ''e' legato, come molti italiani sanno, ad un altro Mario, a Draghi''.

Il premier replica secco: ''Senza il nostro risanamento in tempi così  brevi e la nostra azione di spinta per lo scudo anti-spread anche la Bce non avrebbe potuto fare il molto che poi ha fatto''. In ogni caso Monti e' consapevole delle difficoltà  avute dal suo governo nel portare a termine la sua azione. ''Per dare lavoro ai giovani - puntualizza - servono riforme molto incisive che nell'ultimo anno ho constatato che possono essere avviate ma non portate fino in fondo con i partiti e i loro apparati''.

Il giornalista in ogni caso, aggiunge Monti, ''sottovaluta i risultati ottenuti dal mio governo, che sono stato chiamato a guidare in una situazione di emergenza''. Questo però  non esclude, termina il premier, che si debba essere ''certamente più ambiziosi e accettare la sfida non solo di preservare ma di rafforzare l'integrazione europea ottenuta finora, a partire dall'Unione economica e monetaria e questo e' ciò per cui ho lottato finora''.

Di fronte alla replica di Monti e alle polemiche che l'articolo ha sollevato in Italia il Financial Times fa una piccola retromarcia e in un nuovo editoriale nella serata di ieri scrive che ''Mario Monti e Pierluigi Bersani devono sfruttare il voto del mese prossimo per portare avanti l'idea di un nuovo inizio. Ciò  permetterà  agli elettori di fare scelte reali sul futuro dell'Italia''.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©