Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Tasse, le parole del Presidente del Consiglio

Monti: "Si a Fisco leggero, ma niente tagli all'Irpef"

"Carico fiscale su persone e imprese è eccessivo"

Monti: 'Si a Fisco leggero, ma niente tagli all'Irpef'
16/08/2012, 17:23

ROMA - Che nessuno parli di tagli all'Irpef. I titoli letti in questi giorni sui media non sono altro che il frutto dell'invenzione (a questo punto, ottimistica) degli organi di informazione. E a far chiarezza sulle notizie trapelate da Palazzo Chigi ci pensa lo stesso Presidente del Consiglio, Mario Monti. Diretto, quasi stizzito dalla voce che negli ultimi due giorni era balzata agli onori della cronaca, il premier italiano ha posto i paletti della sua manovra economica in una nota stampa. "Il carico fiscale sulle persone fisiche e sulle imprese in Italia  - precisa il Presidente del Consiglio - è senz'altro eccessivo, ma in questo momento l'attenzione per il riequilibrio della finanza pubblica non può essere allentata". Insomma, le tasse sono alte, ma non aspettatevi tagli all'Irpef.

CIO' CHE IL GOVERNO VUOLE - E allora Monti invita tutti alla calma e ad avere comunque piena fiducia nel Governo. "Il Governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere - spiega il premier riferendosi ai tagli all'Irpef- Un fisco meno gravoso è una sacrosanta esigenza per i contribuenti onesti e renderlo concretamente possibile, senza fare promesse irrealizzabili, è un obiettivo". "Ma prima che la politica di risanamento e di riforma venga consolidata - conclude Monti - se possibile anche con radici che ne rendano probabile la prosecuzione con i governi che verranno, iniziare a distribuirne i benefici  sarebbe prematuro. Quando una tale prospettiva verrà delineata e sarà considerata credibile anche dai mercati, ipotesi di un minore carico fiscale saranno non solo auspicabili, ma concretamente realizzabili".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©