Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Professore replica a Berlusconi

Monti: “Timore di un confronto con il sottoscritto”

“I cittadini italiani non sono minorati”

Monti: “Timore di un confronto con il sottoscritto”
18/02/2013, 11:37

ROMA – Scoppia la polemica sul confronto televisivo tra i vari candidati politici. Dopo le dichiarazioni di Berlusconi, che esclude ogni possibilità di aprirsi al confronto con il Premier uscente, Monti alle battute del leader del Pdl risponde: “Immagino che la ragione sia che ha un particolare timore di confrontarsi con me”.
Il Professore ha commentato, senza mezzi termini, durante un convegno romano: “Non possiamo trattare i cittadini italiani come dei minorati”.
Il leder di “Scelta Civica” specifica : “Mi sembra che tutti loro stiano, in un modo o nell'altro, deludendo le aspettative e l'interesse legittimo degli italiani. E' troppo facile raccontare la propria storia, bisogna comparare e discutere pacatamente”.
Pretende chiarezza Monti : “Comprendere e specificare  la ragione del rifiuto di un confronto a tre”.
Il Professore aggiunge durante il suo intervento a “L’Aria che tira”, su La 7: “Sono anni che in Italia i confronti televisivi si fanno prima delle elezioni e sono stati considerati utili. Non capisco perché non si debbano fare in questa occasione. Torno a sollecitare che si facciano, non nel mio interesse ma in quello degli italiani. Altro è sentire le prediche o i fuochi di artificio di promesse, altro è il contraddittorio”, ha puntualizzato .

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©