Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Finiti i colloqui. Nel pomeriggio tocca alle parti sociali

Monti, ultime consultazioni: via libera di Pd e Pdl

Il primo: legge elettorale. Il secondo: Monti ce la farà

Monti, ultime consultazioni: via libera di Pd e Pdl
15/11/2011, 13:11

ROMA – Mancano poche ore alla fine del nuovo giro di consultazioni del presidente del Consiglio incaricato Mario Monti. Il quadro dovrebbe essere più chiaro già in serata, quando è attesa la nuova lista dei ministri e quando potrà dirsi conclusa la seconda giornata di colloqui a Palazzo Giustiniani. Una nuova giornata di lavoro è iniziata per il neo senatore a vita, che ha già incontrato la delegazione del Partito Democratico (formata da Pierluigi Bersani, Anna Finocchiaro e Dario Franceschini), e del Pdl (formata dal segretario Angelino Alfano, Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri), e incontrerà nel pomeriggio le parti sociali, imprese e sindacati, che avvertono: “Serve equità”. Intanto, il nuovo premier è sicuro di una cosa: nessun mandato a tempo determinato, anche politici nel nuovo esecutivo e soprattutto, per quanto riguarda le misure anticrisi: “Servono sacrifici, ma non lacrime e sangue”. Quale l’esito delle consultazioni di questa mattina?

IL PARTITO DEMOCRATICO: INCONTRO POSITIVO
“È stato un incontro molto positivo e mi pare che la pratica sia ben avviata”, ha detto il segretario del Pd al termine dell’incontro, confermando al Professore “il pieno e convinto sostegno allo sforzo e al tentativo di Monti”. “C’è stato uno scambio di idee sui temi programmatici e da parte nostra è arrivata la conferma al sostegno di un governo di autorevole caratura tecnica, non per sostenere meno ma per sostenere meglio. E consegniamo alla politica e ai gruppi parlamentari il sostegno convinto e l’organizzazione di un percorso per qualche urgente riforma”. Bersani cita la riforma elettorale, la riduzione dei parlamentari, le riforme istituzionali, oltre a quei provvedimenti per affrontare l’emergenza economica. “Abbiamo incoraggiato Monti a proseguire con determinazione e rapidità senza porre termini temporali al governo”, ha concluso Bersani.

IL PDL, BUON ESITO PER IL GOVERNO MONTI
“Pensiamo che il tentativo del presidente Monti di formare un nuovo governo sia destinato a un buon esito”. È con queste parole che il segretario del Pdl, Angelino Alfano, ha concluso le sue brevissime dichiarazioni al termine delle consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato. “Stiamo lavorando - ha proseguito Alfano - così come auspicato dal presidente Berlusconi per il bene dell’Italia e per l’interesse nazionale, con l’impegno che vuole giungere alla formazione del governo”. Solo ieri Silvio Berlusconi era tornato a dire la sua, chiudendo dinanzi all’ipotesi di un governo che riunisca tecnici e anche politici: “Devono essere tecnici. Tutti tecnici e neppure d’area: tecnici puri”, aveva affermato l’ex premier, ribadendo il suo personale “no” ai politici nel governo Monti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©