Politica / Politica

Commenta Stampa

Morti bianche, Napolitano:"Servono più controlli e sanzioni"

Il Capo dello Stato alla Giornata sulla sicurezza sul lavoro

Morti bianche, Napolitano:'Servono più controlli e sanzioni'
25/06/2012, 13:06

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano esprime le sue perplessità sul tema della sicurezza sui posti di lavoro. Lo fa rispondendo ai giornalisti a margine della “Giornata nazionale di studio sulla salute e la sicurezza sul lavoro” a Palazzo Giustiniani. “C’è molto da fare sul sistema dei controlli e delle sanzioni”, ha dichiarato il Capo dello Stato,”ci sono gravissime crepe e contraddizioni nell'impegno a costruire la sicurezza del lavoro, che è un fondamentale valore costituzionale”. Dal canto suo il presidente del Senato Schifani ha assicurato: “Meno lavoro-meno incidenti non è un'equazione che ci rassicura. Noi vogliamo che ci sia più lavoro e nessun incidente. Non dobbiamo consentire i tagli sui costi dell'infortunistica per ragioni di risparmio e per massimizzare i profitti”. “È moralmente deprecabile, ha continuato Schifani”, “approfittare del bisogno, della necessità di occupazione dei tanti lavoratori, disposti a rischiare la propria salute e la propria vita pur di percepire uno stipendio. Le troppe tragedie anche recenti, quella di Barletta, quella di Frosinone, quella ultima degli operai dell'Emilia schiacciati all'interno di capannoni non in linea con le normative antisismiche, ci impongono interventi di prevenzione sempre più attenti e rigorosi”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©