Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Deceduto mercoledì scorso, la notizia si è saputa solo oggi

Morto l'ex ministro Vassalli. Il cordoglio dell'Italia


Morto l'ex ministro Vassalli. Il cordoglio dell'Italia
23/10/2009, 21:10

ROMA - E' morto Giuliano Vassalli. L'ex ministro della Giustizia è deceduto il giorno 21, ma la notizia della morte è stata data ad esequie avvenute per disposizione testamentaria. Il giurista è deceduto presso la sua abitazione per un arresto cardiaco.Vassalli è stato autore di oltre duecento pubblicazioni che spaziano nei più diversi settori del diritto penale, della procedura penale e della criminologia. Si era laureato alla Sapienza in giurisprudenza nel 1936; in quei tempi aderì al Guf. Generazioni di studenti conoscono e ricordano il suo amore per l'insegnamento. E' stato partigiano combattente dal settembre 1943, sostituendo Sandro Pertini (allora detenuto) dall'ottobre di quell'anno al gennaio 1944 nella giunta militare del Comitato di Liberazione Nazionale (è stato decorato di medaglia d'argento e di croce di guerra). Eletto deputato nella lista PSI-PSDI per il Lazio nel maggio 1968 ha svolto durante la quinta legislatura repubblicana un'intensa attività parlamentare. Non ripresentatosi candidato per le legislature successive, fu eletto senatore della Repubblica per la nona legislatura (1983-1987) diventando capogruppo del Psi. Quale ministro di Grazia e Giustizia riuscì a portare a compimento, con l'aiuto del Parlamento, importanti riforme legislative (codice di procedura penale e relativi correttivi, patrocinio gratuito dei non abbienti, riforma della legislazione antimafia, riforma della legislazione antidroga ed altre), mentre poté impostare altre importanti riforme nel campo della giustizia civile, commerciale e penale, delle misure contro la criminalità organizzata e dell'ordinamento giudiziario.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©