Politica / Parlamento

Commenta Stampa

MPA TRA TERRITORIO, SANITA', RINNOVAMENTO: IL PIANO PER NAPOLI


MPA TRA TERRITORIO, SANITA', RINNOVAMENTO: IL PIANO PER NAPOLI
13/10/2008, 18:10

Il Movimento per l’Autonomia lancia la macchina organizzativa, non solo in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, ma per un consolidamento nel panorama politico regionale e nazionale. All’hotel Tiberio di Napoli sono stati presentati gli organismi cittadini e provinciali. “Nella scelta dei componenti il Movimento per l’Autonomia vuole confermare i propri principi di fondo: la vicinanza e la valorizzazione del territorio e l’affermazione di un nuovo modello di movimento politico, lontano dai vecchi partiti, che si fondi su una classe dirigente nuova e credibile”. E’ quanto ha affermato il coordinatore regionale del MpA, Antonio Milo.
“Gli organismi cittadini e provinciali saranno gestiti in maniera collegiale – ha sottolineato inoltre Milo – , una novità assoluta per un movimento politico, e sono composti da esponenti della politica e della società civile  che coordineranno il partito sull’intero territorio, attraverso una organizzazione snella ed agile, in diretto collegamento con la segreteria regionale”. A descrivere l’anima del partito il portavoce Salvatore Ronghi: “L’MpA è un partito identitario e che si pone quale stella polare l’autonomia, la territorialità, la credibilità della classe dirigente”. Ronghi ha parlato dell’assenza di “capi e capetti”. Quelli che di solito pretendono di comandare e che alimentano piccoli e grandi privilegi, come avviene nelle grandi formazioni politiche. Venerdì intanto il coordinamento regionale del MpA incontrerà il Gruppo regionale del Movimento sul tema del piano ospedaliero che dovrà essere approvato dal Consiglio regionale. “Come anticipato dal nostro portavoce Salvatore Ronghi, l’MpA non farà ostruzionismo ma, come sempre, svolgerà un ruolo di opposizione costruttiva affinché il piano ospedaliero possa essere quanto più soddisfacente il diritto alla salute dei cittadini - ha aggiunto Milo – e affinché emergano le responsabilità del centrosinistra, che ha provocato la voragine debitoria che ha messo in ginocchio la sanità campana, nonché dei responsabili delle Asl campane, longa manu della mala gestione della sanità in Campania, affidata in ‘franchising’ al partito della ex Margherita”. Dalla sanità all’ambiente della città, il rilancio del centro storico di Napoli e delle periferie è una delle priorità della neo costituita segreteria cittadina. Carlo Farucci, uno dei componenti della segreteria, ha parlato dell’idea-progetto nella conferenza stampa di oggi. Un’idea che verrà portata avanti anche per le elezioni provinciali. “La segreteria cittadina del MpA presenterà iniziative e progetti per il rilancio del centro storico di Napoli, che per l’incapacità dell’amministrazione del centrosinistra è abbandonato a se stesso al pari delle periferie cittadine, interessate da progetti, come il rilancio di Napoli est, che sono rimasti inattuati”, ha spiegato Farucci. Che aggiunge: “Le elezioni provinciali della primavera prossima saranno un’occasione molto importante per il centrodestra per presentare il proprio programma alternativo di amministrazione e per conquistare il consenso della popolazione di Napoli e Provincia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©