Politica / Napoli

Commenta Stampa

Mr Vuitton e Ciro Ferrara apprezzano il villaggio di Coppa America


Mr Vuitton e Ciro Ferrara apprezzano il villaggio di Coppa America
13/04/2012, 15:04

Napoli, 13 aprile 2012 – “Non ho mai visto, in tutta la mia carriera, nessuna città che abbia partecipato come Napoli – ha dichiarato Bruno Troublé, definito da tutti, Mr Coppa America - Qui non ci sono solo spettatori che seguono le regate godendosi lo spettacolo, ma partecipanti attivi all’evento. Un’affluenza così al Village non l’abbiamo mai vista in nessun posto del mondo. La gente interagisce, è coinvolta ed è sempre costantemente presente”. Una risposta che evidentemente Troublé, inventore della Louis Vuitton Cup, il più famoso skipper dell’America’s Cup su France 3 nel ‘91 e nel ‘93, non si aspettava, ma che pone solide basi per l’edizione del prossimo anno.

Anche il mondo del calcio plaude alla manifestazione velica. Il commento arriva dal giocatore simbolo del Napoli degli anni d’oro, per intenderci quelli con Diego Armando Maradona, Ciro Ferrara. L’ex capitano del Napoli ed oggi CT della nazionale italiana Under 21, non ha dubbi: “Napoli oggi sta vivendo una degna rinascita, mostrando al mondo intero quale è la vera città partenopea – conferma Ferrara, che da oggi è a Napoli per qualche giorno in famiglia – l’occasione delle World Series di Coppa America è un palcoscenico ideale per evidenziare al mondo intero le bellezze del territorio campano, e soprattutto ho visto in televisioni le immagini che mostravano un lungomare gremito di napoletani che mi ha riportato all’emozione del primo scudetto del Napoli, quando la città fu invasa dai tifosi per festeggiare. Sono felice come napoletano – ha concluso Ferrara – che si possa parlare di Napoli in chiave di riscatto e rinascita invece che di spazzatura e sporcizia, ancora una volta lo sport risulta una soluzione importante per la società civile oltre che semplice disciplina”.

Apprezzamenti per Jumbo Grandi Eventi, che ha allestito il Village anche da Marcello D’Orta, autore del libro Io speriamo che me la cavo: “Ho seguito con molta attenzione l’organizzazione del Villaggio e le regate della Coppa America e posso dire che Napoli se le cavata alla grande” – ha dichiarato lo scrittore napoletano. - Il popolo ha ritrovato finalmente una Napoli Internazionale e la civiltà nell’affrontare i disagi alla circolazione, dimostrando che la popolazione ha capito l’importanza dell’evento e di questo sono felice. Per una volta,- ha concluso - non si parlerà solo delle vele di Scampia, ma anche delle vele dell’America’s Cup”.

All’interno del Public Event Village, domani mattina (14 aprile), alle 10.20 ospite nello stand di radio Kiss Kiss, Paul Cayard, timoniere del Moro di Venezia, la prima barca italiana ad aver vinto la Louis Vuitton Cup, nel ‘92 e vincitore dell’America’s Cup del ‘95 al timone del team americano Star and Stripes, ma che i napoletani ricordano soprattutto per le sfide con Francesco de Angelis skipper di Luna Rossa.

Sul megaschermo del Villaggio si seguono e si commentano le regate di giornata grazie alla cronaca di Radio Kiss Kiss Network affidata al giornalista, Felice Biasco. La diretta delle regate, da domani, sarà visibile su Italia 1.

Continua l’attività frenetica al Villaggio delle sei reporter di Vodafone news che pubblicano notizie in tempo reale su www.lab.vodafone.it/news e anche sul sito www.acnapoli.org, per illustrare il fitto programma eventi del Village, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 24, offre appuntamenti sportivi e di spettacolo.

Anche oggi hanno visitato l’area tecnica dell’America’s Cup 40 persone che hanno conquistato questa opportunità durante l’America’s Cup Show che si svolge ogni mattina, dalle 11.30 alle 12.15 al centro del Villaggio. Uno spettacolo in cui il conduttore Tom Ehman, interagisce col pubblico con un megaschermo sul quale vengono proiettate immagini delle regate ed assegna in omaggio un cappellino distintivo dell’America’s Cup a 20 persone che hanno la possibilità di portare un amico nell’area tecnica il giorno successivo.

Le esibizioni dimostrative di campioni nelle discipline di calcio tavolo, tennis tavolo e scherma, stanno riscuotendo grande successo ed il coinvolgimento è testimoniato dalla partecipazione dei visitatori ai tornei organizzati. Frequentatissima anche l’area Food, con degustazione di prodotti tipici del territorio, dove regina è la pizza servita rigorosamente piegata “a portafoglio” e mangiata con le mani. Domani, sabato 14, alle ore 19.00, nell’area food del Villaggio consueto appuntamento con lo show cooking degli chef campani che prepareranno un piatto tipico della città di Avellino dedicato a Team Korea : “Fusilli al ferretto con asparagi selvatici e fettuccine di prosciutto di montagna”

Ancora domani (14 aprile) serata con i Dj e Vocalist di Radio Ibiza, dalle 22.00 alle 23.00 e a seguire DJ SET Claudio Coccoluto, il primo dj europeo a suonare nel celebre Sound Factory Bar di New York, per ballare in Villa Comunale alla Cassa Armonica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©