Politica / Regione

Commenta Stampa

Municipalità Vomero-Arenella: stravincono De Magistris (Idv) e Coppeto (Sel)


Municipalità Vomero-Arenella: stravincono De Magistris (Idv) e Coppeto (Sel)
18/05/2011, 13:05

Alla Municipalità 5 - Vomero, Arenella - il candidato del centro-sinistra alla presidenza ha letteralmente "stracciato" gli altri cinque candidati, prendendo più voti di tutti gli altri messi insieme, con un sonante 51,01% che ne ha sancito la riconferma. Una dura sconfitta per il centro-destra che ha sbagliato tutto nella municipalità più popolosa di Napoli, circa 120mila abitanti, che, a ragione, era considerata l’area dove si sarebbe decisa la vittoria. In base al risultato ottenuto la municipalità collinare diventa una delle zone più "rosse" di Napoli, superando anche Bagnoli-Fuorigrotta dove il centro-sinistra si attesta al 48,56% e avvicinandosi al primato della municipalità Barra - Ponticelli - San Giovanni, dove storicamente il centro-sinistra governa da lustri e dove si registra un 51,24% a favore della presidente confermata, meno di un quarto di punto superiore a quello che la stessa coalizione ha registrato sulla collina partenopea. Un’altra performance, nella stessa municipalità, è quella del candidato alla carica di sindaco dell’Idv che, con poco meno del 40%, surclassa il candidato del Pdl che si attesta al 29%. I 25.881 voti rastrellati da De Magistris in questa municipalità rappresentato più del 20% del totale conseguito in Città, pari a 128.303, con circa 11 punti in più rispetto a Lettieri, ribaltando il dato complessivo cittadino. Ancora più eclatante questo risultato se confrontato ai voti delle liste che nella stessa municipalità sostenevano i due candidati a sindaco, laddove le 11 liste di Lettieri raggiungono il 34,80%, mentre quelle che sostenevano De Magistris si attestano al 23,80%. In poche parole il candidato a sindaco dell’Idv ha fruito di un voto disgiunto trasversale che lo ha fatto balzare in avanti di oltre il 16% rispetto alle liste collegate, mentre il candidato del centro-destra ha subito una perdita di quasi il 6% rispetto ai voti complessivi conseguiti dalle 11 liste che lo sostenevano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©