Politica / Regione

Commenta Stampa

Muro (FLI): “dare immediatamente possibilità voto ai marittimi”


Muro (FLI): “dare immediatamente possibilità  voto ai marittimi”
31/05/2011, 18:05

“Un impegno per il Governo ad innovare tempestivamente la legislazione vigente in materia, attraverso norme che rispondano, con rigore ed efficacia, alle particolari esigenze giuridiche e pratiche dell’esercizio del voto a bordo e all’estero, al fine di assicurare, finalmente, l'esercizio effettivo del diritto di voto ai lavoratori marittimi, in analogia a quanto previsto per i cittadini militari che si trovano all'estero”.
È quanto si evince dall’ordine del giorno, presentato dal coordinatore regionale campano e parlamentare di FLI Luigi Muro, (come primo firmatario e dal colleghi Roberto Menia e Aldo Di Biagio), e approvato all’unanimità nella seduta di stamani, all’A.C. 4362, riguardo il progetto di legge "Conversione in legge del decreto-legge 11 aprile 2011, n. 37, recante disposizioni urgenti per le commissioni elettorali circondariali e per il voto dei cittadini temporaneamente all'estero in occasione delle consultazioni referendarie che si svolgono nei giorni 12 e 13 giugno 2011".
“Un atto che parte dalla considerazione che in Italia – sostiene il responsabile nazionale Comuni di FLI – purtroppo, il diritto di voto è negato ai marittimi in navigazione e nei porti stranieri dalla mancanza di una legge che, come avviene per i residenti all’estero e per i militari in missione, assicuri l’esercizio di questo fondamentale diritto”.
“Anche in ragione del fatto che – conclude l’esponente nazionale di Futuro e Libertà – la partecipazione politica rappresenta un principio fondamentale di ogni democrazia e, pertanto, il diritto-dovere di voto deve essere garantito a tutti i cittadini”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©