Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ha cambiato idea in sole 24 ore

Mussolini vota la fiducia e bacia Cosentino sulla bocca


Mussolini vota la fiducia e bacia Cosentino sulla bocca
23/11/2010, 14:11

ROMA - Sono bastate 24 ore ad Alessandra Mussolini per cambiare idea. E' passata dal "se Mara Carfagna non mi chiede scusa, non voto la fiducia al governo" al "Voterò sì alla fiducia", pronunciato oggi. La differenza l'ha fatta un colloquio col collega di partito Nicola Cosentino, che le ha confermato la solidarietà di tutti i parlamentari campani, nella diatriba che la nipote del Duce ha avuto con il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna. Una solidarietà a cui Mussolini ha risposto con un bacio sulla bocca all'ex sottosegretario all'Economia, poi spiegato così ai giornalisti: "E' stato un bacio di amore politico, io poi sono una donna decisa, anche con mio marito, non ho aspettato che lui mi chiedesse di sposarlo, l'ho fatto io".
Poi la deputata rinnova gli attacchi contro il Ministro Carfagna e sul termine "vajassa" da lei utilizzato: "E' il bue che da del cornuto all'asino. E poi anche le vaiasse votano. Il ministro delle Pari Opportunità dovrebbe difendere tutte le donne, anche quelle che vivono nei bassifondi e non solo quelle che dei piani alti. Non vi dico quanto ha strillato mia madre. E poi non si è mai visto nella storia un ministro per le Pari Opportunità contro le donne. Ho fatto un appello a Berlusconi dai microfoni di Striscia la notizia dicendogli di non farsi 'infinocchiare' da quella perché sta con Bocchino".
Una provocazione a cui la Carfagna ha deciso di non rispondere. Risponde invece Italo Bocchino, a proposito della fotografia scattata dalla Mussolini col cellulare mentre lui parlava col Ministro delle Pari Opportunità: "In aula siamo fotografati da fotografi professionisti. Se c'è qualche parlamentare che si diverte a far le foto col telefonino, faccia pure. Lì sì che ci sono comportamenti da asilo".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©