Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli: al via il programma per la riqualificazione del centro storico


Napoli: al via il programma per la riqualificazione del centro storico
05/03/2010, 18:03

NAPOLI - La Giunta Regionale ha approvato il Documento di Orientamento Strategico e il preliminare del Programma Integrato Urbano Centro Storico di Napoli – Patrimonio Unesco”.
In questo modo, la Regione Campania potrà investire 200 milioni di euro di fondi strutturali per il centro storico di Napoli. Il PIU Europa Napoli è uno dei venti grandi interventi previsti dalla Regione Campania per la rigenerazione e la riqualificazione dei centri urbani con più di 50mila abitanti. Complessivamente, attraverso il PIU Europa Napoli, sono previsti 126 interventi, in particolare per il restauro dei principali edifici artistici e di pregio e per il miglioramento dell'arredo urbano. Una quota di risorse pari al 10% verrà destinata al potenziamento dei sistemi di sicurezza, di videosorveglianza e di controllo del territorio. Verranno, inoltre, messi a disposizione incentivi per sostenere la nascita di piccole e medie imprese legate al commercio e all'artigianato tipico. È prevista, infine, la realizzazione di nuove residenze universitarie e di ulteriori strutture a servizio per gli studenti.
“Si tratta del più importante intervento di recupero di un centro storico di una grande città che verrà realizzato in Italia nei prossimi anni. La cultura rappresenta, infatti, la principale risorsa per Napoli e noi lavoriamo fare in modo che diventi una concreta occasione di crescita e di sviluppo”, ha detto il presidente della Regione Campania.
“L’intero programma di recupero verrà effettuato d’intesa e con il supporto dell’Unesco con cui è stata sottoscritta un’intesa Parigi il 3 febbraio scorso. È la prima volta che un’istituzione così rilevante sottoscrive una convenzione di questo tipo. È un’ulteriore testimonianza dell’importanza del progetto e del grande sforzo che si sta compiendo per realizzarlo”.
“Adesso dobbiamo continuare a lavorare d’intesa col Comune per siglare al più presto la convenzione e far partire le opere”, ha concluso il presidente della Giunta Regionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©