Politica / Regione

Commenta Stampa

Appuntamento ventinove anni dopo l’Irpinia

Napoli: al via la Conferenza Internazionale sui terremoti


Napoli: al via la Conferenza Internazionale sui terremoti
19/11/2009, 17:11

NAPOLI - Lunedì 23 Novembre 2009 – ore 9 - sala conferenze dell’Università Federico II – Monte Sant’Angelo – via Cinthia – Fuorigrotta - Napoli

Interverranno : Francesco Russo – Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania , Nicola Tullo – Presidente dell’Ordine dei Geologi dell’Abruzzo – Pietro De Paola – Presidente Nazionale dell’Ordine dei Geologi, Kojiro Irikura dell’Aichi Institute of Technology – Disaster Prevention Research Center del Giappone -

Geologi di fama mondiale a confronto nella conferenza di Napoli sui terremoti, organizzata dall’Ordine dei Geologi della Campania . Ventinove anni dopo il sisma dell’Irpinia gli esperti si confronteranno su tematiche di stretta attualità. Sarà a Napoli anche Kojiro Irikura dell’Aichi Institute of Technology – Disaster Prevention Research Center del Giappone e professore emerito della Kyoto University. Il geofisico di fama internazionale farà il punto della situazione in Giappone. Edoardo Cosenza, Preside della Facoltà di Ingegneria strutturale dell’Università Federico II di Napoli, illustrerà le innovazioni del progetto C.A.S.E. per l’Aquila, Giuliano Panza del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Trieste parlerà della pericolosità sismica e della previsione nell’areale dell’Appennino. “Dall’Irpinia a l’Aquila : 30 anni di ricerca geologica per la valutazione della pericolosità sismica in Italia” sarà il tema affrontato da Alessandro Michetti del Dipartimento di Scienze Chimiche ed Ambientali dell’Università dell’Insubria. Claudio Chiarabba dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia , Centro Nazionale Terremoti di Roma, si soffermerà sul tema : il terremoto dell’Aquila : una visione d’insieme da dati geologici e geofisici . Molto importanti anche gli interventi di Francesco Silvestri del Dipartimento di Ingegneria


idraulica , geotecnica e ambientale dell’Università Federico II di Napoli , sul ruolo dell’Ingegneria Geotecnica dal terremoto dell’Irpinia a quello dell’Abruzzo mentre Concettina Nunziata del Dipartimento di Scienze della Terra della Federico II parlerà della microzonazione sismica nella pianificazione territoriale: l’esempio della città di Napoli. Di notevole spessore anche gli interventi di Andrea Pugliaro, Ispettore Organismo Notificato Sabina Porfido e Eliana Esposito dell’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero – Napoli CNR , Ispettore Organismo Notificato Apave Italia Cpm S.r.l. di Gerardo Lombardi , consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania e di Gerardo Pappone del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente dell’Università Parthenope di Napoli oltre che di Italo Giulivo – Area lavori pubblici della Regione Campania. I lavori della conferenza dal tema “ Costruire e Conservare in Area Sismica” saranno aperti dal Magnifico Rettore dell’Università Federico II di Napoli, Guido Trombetti. All’evento al quale sono state invitate tutte le massime autorità istituzionali, parteciperanno : Francesco Russo, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania, Pietro De Paola , Presidente Nazionale dell’Ordine dei Geologi, Nicola Tullo , Presidente dell’Ordine dei Geologi dell’Abruzzo , Vincenzo Morra , Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università Federico II di Napoli, Enzo Siviero del Dipartimento di Costruzione dell’Architettura dell’Università IUAV di Venezia e Vice Presidente CUN , Giuseppe Luongo e Antonio Rapolla del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università Federico II di Napoli, Mauro Dolce dell’Ufficio , prevenzione e mitigazione del rischio sismico del Dipartimento della Protezione Civile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©