Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, Arpac, Palmieri (Nnpsi): “Attività affidabile? Qualcuno ci tranquiizzi”


Napoli, Arpac, Palmieri  (Nnpsi): “Attività affidabile? Qualcuno ci tranquiizzi”
21/07/2010, 18:07

Alla luce di quanto sta emergendo in questi giorni dalle audizioni in commissione regionale Ambiente e dalle notizie stampa sull’Arpac e, al di là dell’urgenza di dover mettere mano ad un suo rigoroso riordino, bisognerebbe che qualcuno, forse anche l’amministrazione comunale, ci dica se i pochi dati oggi disponibili siano sufficienti sufficientemente attendibili”.

Così il consigliere comunale del Nuovo Psi del Consiglio Comunale di Napoli Domenico Palmieri che aggiunge:

“Sappiamo che a Napoli le centraline di rilevazione della qualità dell’aria sono quasi tutte fuori uso da giugno, da quando cioè è scaduto il contratto con un’azienda che le gestiva e l’Arapc è giocoforza costretta a gestirle in proprio. E sappiamo anche che la stessa Arpac naviga in cattive acque, e non mi riferisco solo a quelle interne e costiere delle quali è tenuta a monitorarne la salubrità. Quello che però manca all’appello è la certezza sull’affidabilità di un’attività assolutamente fondamentale in termini di difesa della salute dei cittadini”.

“Qualcuno, dunque, ci tranquillizzi: – conclude Palmieri - ne prenderemmo atto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©