Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, Capodanno: "Sei domande sull'ecomostro dell'Arenella"


Napoli, Capodanno: 'Sei domande sull'ecomostro dell'Arenella'
22/03/2012, 09:03

Sulle vicende legate all’abbattimento in corso dell’ecomostro dell’Arenella, pongo le seguenti sei domande, aspettando fiducioso le relative risposte:

1) Perché si è dovuto aspettare ben 22 anni dalla sentenza emessa dalla Pretura di Napoli nell’udienza del 13 febbraio 1990, affinché iniziassero le operazioni di abbattimento del manufatto abusivo in via Cattaneo?

2) Perché tale abbattimento, così come si legge nel dispositivo della sentenza, non è stato eseguito immediatamente a cura del Comune di Napoli ed a spese ed in danno dei proprietari?

3) Corrisponde al vero che per tale manufatto nell’anno 1994 è stata presentata un’istanza di condono edilizio mai esaminata dagli uffici competenti?

4) C’è un nesso tra l’accelerazione recente delle opere di demolizione e l’indagine promossa dalla Procura della Repubblica, annunciata da alcuni organi d’informazione nei mesi scorsi, in relazione al mancato abbattimento del manufatto?

5) Come e dove vengono smaltite le tonnellate di rifiuti di demolizione provenienti dall’abbattimento del fabbricato? Si sta procedendo al riguardo con verifiche e controlli, nel rispetto della vigente normativa?

6) Quali attività intende svolgere l’amministrazione comunale per la individuazione della destinazione d’uso dell’area che verrà liberata a seguito dell’abbattimento del manufatto?

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©