Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Commissione Lavoro su delibera occupazione suolo pubblico


Napoli. Commissione Lavoro su delibera occupazione suolo pubblico
01/06/2012, 15:06

La Commissione Lavoro e Commercio, presieduta da Antonio Crocetta, si è riunita oggi alla presenza dell’assessore al Commercio Marco Esposito per esprimere il parere sulla delibera di proposta al Consiglio n. 273/2012 sull’approvazione del regolamento per l’occupazione di suolo pubblico e modifica e integrazione del regolamento COSAP. All’incontro ha partecipato anche l’assessore al Commercio della Seconda Municipalità Ovidio Attanasio.
Dopo aver riepilogato il lavoro svolto in sinergia con la Commissione nei mesi scorsi, l’assessore Esposito ha sottolineato la necessità di dare rapidamente alla città un nuovo regolamento, più snello e di facile applicazione, che tenga conto delle mutate esigenze e delle richieste delle categorie produttive.
“La Commissione – ha annunciato il presidente Crocetta – rinvia in Consiglio la delibera con riserva dei singoli consiglieri, e della stessa commissione, di presentare ulteriori proposte ed emendamenti oltre quelli già precedentemente elaborati e discussi in questi mesi”.
Nel corso della riunione è stata anche illustrata la delibera di proposta al Consiglio n. 265/2012 sull’approvazione dl regolamento di funzionamento del mercato di vendita diretta dei prodotti agricoli. L’assessore Esposito ha ricordato, a tal proposito, la mancanza di un regolamento comunale in materia. E ha sottolineato l’esigenza di stabilire norme generali nel rispetto di tutte le categorie di settore mettendo al primo posto gli interessi del consumatore.
Presentata, infine, anche la delibera di giunta n. 219/2012 che detta le linee generali per la riorganizzazione dei mercati cittadini. “A questa prima delibera – ha sottolineato Esposito – ne seguiranno altre che serviranno a definire il nuovo volto del commercio su aree pubbliche. Non aumenteremo il numero dei mercati nel centro della città – ha concluso Esposito - ma metteremo in regola pregresse situazioni anomale. Lo stesso criterio sarà applicato anche per gli ambulanti, il cui numero non aumenterà ulteriormente, impedendo così il proliferare degli operatori abusivi”.
Numerose le osservazioni espresse dai consiglieri – Vernetti, Moretto, Lebro, Fiola e Santoro – sulle due delibere, che saranno approfondite nel corso delle prossime riunioni della Commissione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©