Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, Commissione Mobilità ha incontrato il comitato residenti di corso Lucci


Napoli, Commissione Mobilità ha incontrato il comitato residenti di corso Lucci
29/10/2013, 14:52

NAPOLI - La Commissione Mobilità, presieduta da Giovanni Formisano, ha incontrato oggi i rappresentanti del comitato Corso Arnaldo Lucci per discutere delle problematiche legate all’attuale sistema di viabilità vigente nella zona. Alla riunione hanno partecipato anche gli uffici comunali competenti, il vice comandante Ciro Esposito per la Polizia Municipale, il Servizio Mobilità e Pasquale Russo in rappresentanza della Questura.
Enrico Sparavigna, portavoce del comitato dei residenti, ha elencato i disagi a cui sono sottoposti quotidianamente gli abitanti degli edifici che affacciano sul tratto di strada interessato dalle due rotatorie: inquinamento acustico ed ambientale, continuo passaggio di auto e di centinaia di pullman delle linee extraregionali a partire dalle prime ore del mattino e fino a tarda notte, sosta indiscriminata di autovetture, salita e discesa di passeggeri con carico e scarico di bagagli, il tutto all’interno e a ridosso del parcheggio gestito da Metropark, società del gruppo Ferrovie, dove sono stati sistemati i bus delle linee extraregionali dopo lo spostamento da Corso Meridionale.
A completare il difficile quadro, il mercatino che ogni domenica vede centinaia di extracomunitari in strada, sempre a ridosso del parcheggio, che causa ulteriori disagi ai residenti, impossibilitati ad allungare le ore di riposo  anche nei giorni festivi. Il comitato ha chiesto, quindi, che vengano apportate modifiche al dispositivo di traffico e, in particolare, sollecitati interventi dei responsabili del parcheggio per disciplinare diversamente l’ingresso e l’uscita dei veicoli, in modo da non arrecare disturbo alla quiete dei residenti. Tra le proposte avanzate dal comitato, anche quella di delocalizzare la sosta degli autobus in prossimità della stazione metropolitana di Gianturco, favorendo così anche lo spostamento degli utenti.
Eventuali correttivi all’attuale dispositivo, hanno assicurato l’ing. D’Angelo e il capitano Peccaria del servizio Viabilità, saranno valutati, tenendo conto che, in riferimento al parcheggio, esiste già un progetto di rampe di ingresso ed uscita per collegare direttamente l’area di sosta con l’uscita autostradale, in modo da alleggerire quasi del tutto la viabilità ordinaria. L’impegno della Polizia municipale, ha poi assicurato il vice comandante Ciro Esposito, già intensificato in concomitanza dell’inizio dei lavori in piazza Garibaldi, sarà ulteriormente rafforzato in corso Lucci, in particolare nei controlli relativi alla sosta indiscriminata, pur nella difficoltà di impiegare maggiori unità nei giorni festivi, quando il personale al lavoro è già ridotto.
Sulle denunce relative al mercato domenicale, il rappresentante della Questura si è detto pronto ad organizzare un servizio di controllo in collaborazione con la Polizia municipale, ricordando, però, le difficoltà della procedura di identificazione di persone extracomunitarie nel giorno della chiusura domenicale dell’Ufficio immigrati.
I consiglieri intervenuti hanno rilevato: Sgambati (la fiducia nella possibilità di risolvere le problematiche denunciate con la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti), Vernetti (l’urgenza di correttivi al dispositivo, soprattutto intervenendo sull’organizzazione degli accessi e delle uscite degli autobus dall’area di parcheggio), Moretto (la necessità di portare la questione al tavolo della sicurezza in Prefettura, trattandosi di una problematica complessa che non riguarda solo la viabilità ma la sicurezza pubblica in senso ampio), il presidente Formisano (la proposta di utilizzare per il parcheggio, almeno parziale, degli autobus il deposito Stella Polare, de localizzando i filobus in piazza Carlo III).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©