Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, convegno sulla crescita delle capacità istituzionali in Campania


Napoli, convegno sulla crescita delle capacità istituzionali in Campania
13/12/2010, 14:12

La Regione Campania organizza il convegno “Crescita e innovazione della capacità istituzionale delle amministrazioni campane. Il contributo del Fondo Sociale Europeo”, in programma domani, martedì 14 dicembre, dalle 9.30, nella sede storica del Tribunale di Napoli a Castel Capuano (Saloncino dei Busti). Prendono parte all’iniziativa, tra gli altri, il presidente della giunta regionale, Stefano Caldoro, l’assessore regionale all’Università e Ricerca Scientifica, Guido Trombetti, l’autorità di gestione del POR Campania FSE 2007/2013, Giuseppe Carannante, il rappresentante della DG Occupazione della Commissione Europea, Fabrizio Spada, il responsabile della programmazione unitaria della Regione Campania, Danilo Del Gaizo, il giudice della corte penale internazionale dell’Aja, Cuno Tarfusser. La Giunta Regionale della Campania ha aderito al Protocollo di Intesa tra le Regioni e Province Autonome, il Ministero della Giustizia e il Dipartimento della Funzione Pubblica, teso a realizzare un Progetto Transnazionale-Interregionale denominato “Diffusione di Best Practices presso gli Uffici Giudiziari Italiani”. Nell'ambito di tale protocollo la Regione Campania ha avviato l'iniziativa “Servizio di Assistenza Organizzativa agli Uffici Giudiziari” volta a realizzare i seguenti obiettivi: analizzare i processi di lavoro dell’ufficio giudiziario ai fini della revisione dei flussi informativi interni e esterni; valutare le tecnologie esistenti nell’ufficio e utilizzate per la gestione elettronica delle pratiche e delle richieste dell’utenza; riorganizzare i servizi interni per innalzare i livelli di controllo gestionale; riorganizzare i servizi rivolti all’utenza, per favorire la creazione di sportelli unici (anche virtuali) o la loro ottimizzazione; individuare i processi informativi dell'ufficio che possono essere automatizzati con il ricorso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione; avviare le procedure per l'acquisizione della certificazione di qualità e lo sviluppo della carta dei servizi dell'ufficio giudiziario; realizzare un sito web interattivo per la fornitura all'utenza di servizi quali la richiesta ed erogazione di certificazioni e documenti attestanti lo stato dei procedimenti. L'iniziativa vede attualmente coinvolti 10 uffici giudiziari della Campania con un impegno di oltre 2 milioni di euro.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©