Politica / Napoli

Commenta Stampa

Allo stabilimento è ancora tutto fermo

Napoli, De Magistris contro la Fiat


Napoli, De Magistris contro la Fiat
28/09/2011, 19:09

NAPOLI – Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris attacca la Fiat di Pomigliano. Il motivo? Allo stabilimento è ancora tutto fermo. Nello specifico, la fascia tricolore partenopea punta il dito contro la campagna pubblicitaria adottata dalla Fiat che utilizza il calcio Napoli per promuovere la nuova Panda: “Una pubblicità comunica che il Napoli avrebbe una nuova tifosa, la Panda made in Pomigliano. Ma che io sappia  la Fiat a Pomigliano ancora non ha avviato la messa in produzione”, scrive il primo cittadino in un post pubblicato sul suo blog. Poi, il passaggio sui dipendenti del Gin Battista Vico e sui loro diritti: “La Fiat ha riassunto, con un contratto che con l'evoluzione dei diritti ha poco a che fare, meno di un quinto dei 4900 lavoratori che componevano lo stabilimento. Il Napoli avrà anche una nuova tifosa, nonostante sia nota la passione dei proprietari della Fiat per la Juventus –precisa il sindaco - ma di certo la nuova Panda non tifa per chi a Napoli lavora”.
Ed immancabile l’attacco: “Per la Fiat, come oggi per l'Alenia, viene usato da parte dell'azienda far passare il ceto lavorativo meridionale come lavativo e poco incline al sacrificio è un ritornello promozionale che non attecchisce più”. Infine il sindaco partenopeo ribadisce che nel comprensorio napoletano esiste una classe operaia specializzata, di età media bassa, completamente scaricata dalla irresponsabilità di un esecutivo, a suo dire,sempre più ostaggio della Lega.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©