Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, i lavori del consiglio comunale


Napoli, i lavori del consiglio comunale
23/04/2013, 16:55

Il Consiglio ha votato la “Nomina di unico rappresentante del Comune di Napoli nel Consiglio D'Amministrazione del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II” designando Maria Rosaria Conforti. In dettaglio, la votazione ha riportato i seguenti risultati: presenti 37, votanti 36, 30 voti per Maria Rosaria Conforti, 3 voti per Marino Borrelli, 1 voto per Bruno Botta, 2 voti nulli.

Il Consiglio è quindi passato all’esame della delibera (n. 53 del 07.02.2013) di proposta al Consiglio sulla “Rideterminazione sulla base della perizia di aggiornamento di ANM S.p.A., delle stime delle indennità di espropriazione da corrispondere per l'acquisizione degli immobili occorrenti per la realizzazione delle opere incluse nel Progetto di ammodernamento e completamento delle stazioni terminali della Funicolare di Chiaia, destinata a scopo di interesse pubblico” illustrata dall’assessora alla mobilità Donati, la quale ha spiegato che la rideterminazione dell’indennità di espropriazione si è resa necessaria a seguito della sentenza n. 81 del 7.6.2011 della Corte Costituzionale sulle indennità di esproprio. Dopo gli interventi dei consiglieri Moretto e Iannello, la delibera è stata votata per appello nominale (richiesto da Moretto) e approvata con 22 sì e 4 astenuti.

L’esame della delibera di proposta al Consiglio n. 40 del 28.01.2013 è stata illustrata dall’assessore all’ambiente proponente,  il Vice Sindaco Tommaso Sodano, e riguarda l’adesione dell'Amministrazione comunale all'iniziativa relativa alla realizzazione di un impianto di recupero, mediante compostaggio di rifiuti non pericolosi, predisposto dalla "Secondigliano recuperi cooperativa sociale s.r.l." per conto dell'Amministrazione penitenziaria della Casa Circondariale di Secondigliano. Nel corso del suo intervento, il Vice Sindaco ha colto l’occasione per annunciare che la Giunta richiederà di rinviare le sedute già fissate per il 29 e 30 aprile per l’approvazione del Conto consuntivo non ancora approvato dalla Giunta e in considerazione del rinvio della scadenza l’Anci si appresta a chiedere.

Dopo gli interventi dei consiglieri Moretto, Fellico, Vernetti, Coccia, Russo, Lebro, Palmieri, ed una breve replica del Vice Sindaco Sodano, la delibera è stata messa in votazione (con appello nominale su richiesta di Moretto) e approvata a maggioranza con 32 voti a favore e 1 astenuto.

L’assessora allo Sport ha quindi illustrato la delibera di proposta al Consiglio sull’Adozione di indirizzi generali in materia di gestione impianti sportivi delle 10 Municipalità (n. 757 dell'11.10.2012). E’ intervenuto  il presidente della Commissione consiliare Sport, Gennaro Esposito, che ha riferito che la Commissione ha rinviato alla decisione del Consiglio la delibera sulla quale ha espresso numerose perplessità. E’ seguito il dibattito - con gli interventi dei consiglieri Nonno, Maurino (che ha proposto il rinvio in Commissione della delibera per approfondimenti), Pace, Moxedano e, sulla proposta di rinvio, di Lebro (favorevole) e Antonio Borriello (contrario). Il Vice Presidente Frezza ha posto in votazione la proposta di rinvio che è stata accolta (con il voto contrario di Antonio Borriello e Moretto).

Il vice presidente Frezza ha dato quindi la parola all’assessore al commercio Marco Esposito proponente, con l’assessore al lavoro Panini, della delibera (n. 910 del 14.12.2012) di proposta al Consiglio intitolata: “Prime misure di adeguamento ai principi di liberalizzazione delle attività commerciali in attuazione del D.L. n. 201/2011, del D.L. n. 01/2012 e relative leggi di conversione”. Dopo l’intervento del presidente della Commissione Lavoro Crocetta per il quale la delibera è una applicazione di una norma nazionale, e gli interventi di Palmieri e Fucito, e alcune precisazioni dell’assessore, la delibera è stata approvata all’unanimità dei presenti.

Accertato il numero legale (su richiesta del consigliere Moretto) in 33 presenti, il Vice Presidente Frezza ha comunicato all’Aula che i proponenti (Mansueto e Coccia) delle due successive delibere, entrambe di iniziativa consiliare, avevano richiesto di rinviare la discussione, il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza (contrari i consiglieri Moretto e Castiello) un ordine del giorno, con primo firmatario il consigliere Fucito, sul Centro Polifunzionale San Francesco d’Assisi.

Il Consiglio è quindi passato all’esame delle due delibere (la n. 148 e la 149 del 5.3.2013 relative all’Approvazione della perizia per lavori di somma urgenza per l'eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità dovuta al cedimento di due muri di contenimento, l’uno in Via Posillipo, l’altro in Via Manzoni, illustrate dalla proponente, assessora Donati. Dopo una ulteriore verifica del numero legale (proposta da Moretto), le due delibere sono state approvate all’unanimità dei presenti.

A questo punto, esaurito l’ordine dei lavori, e così come era stato inizialmente richiesto dal Vice Presidente Frezza (che nel corso dell’intervento iniziale ai sensi dell’articolo 37 aveva fatto la proposta di chiudere i lavori in tempo utile per permettere ai consiglieri IDV di partecipare ad un’importante riunione pomeridiana) la seduta è stata sciolta con la precisazione fatta dallo stesso Vice Presidente, ed in risposta ad una specifica domanda del consigliere Palmieri, che le sedute del 29 e 30 aprile, inizialmente fissate per la discussione del Conto consuntivo, non sono state di fatto formalmente convocate.

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©