Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli: Iapicca, Iervolino lasci in pace la storia


Napoli: Iapicca, Iervolino lasci in pace la storia
08/07/2010, 14:07


NAPOLI - "Lasciasse stare la storia la signora Iervolino, che in questi ultimi dieci anni ha collezionato solo tante figuracce e altrettanti disastrosi fallimenti". A sostenerlo, in una nota, è il coordinatore vicario del Pdl cittadino, Maurizio Iapicca secondo il quale l'unica attenuante è "averli condivisi con chi continua a farle da sponda in questa sciagurata avventura che, fortunatamente, sta per giungere al capolinea". Per Iapicca, quello di cui il sindaco dovrebbe vergognarsi "non è il suo passato, ma il suo presente: quello che continua a vederla a capo di una amministrazione che non ha mai volato alto, ma in compenso ha spesso starnazzato. Che della menzogna e della sfrontataggine ne ha fatto una sorta di marchio d'origine". "La smettesse la Iervolino di farsi scudo di un passato che, oggi, assai poco incarna", prosegue Iapicca che invita il primo cittadino di Napoli, piuttosto, a confrontarsi con il presente. E se davvero ci vuol provare, anche con il futuro. Immaginando, per un attimo, quale disastro lascerà in dote a chi, tra meno di un anno, le succederà nella carica di sindaco. Lo stesso, tanto per intenderci, che Bassolino ha lasciato in eredità a Caldoro". Il coordinatore vicario del Pdl cittadino invita Iervolino a "Pensare come ha ridotto Napoli e se la cosa le riesce difficile affacciandosi da Palazzo San Giacomo, a scendere in strada, tra la gente, cioé tra chi il disagio ha imparato a digerirlo a pranzo, a cena e anche a colazione". "Eviterebbe ulteriori figuracce, senza dover scomodare - conclude Iapicca - Martinazzoli, Berlusconi, la libertà e la democrazia". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©