Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Il Consiglio approva la manovra sugli equilibridi bilancio 2011


Napoli. Il Consiglio approva la manovra sugli equilibridi bilancio 2011
05/10/2011, 11:10

Il Consiglio Comunale presieduto da Raimondo Pasquino, si è riunito oggi nella sede di via Verdi alla presenza di 29 consiglieri per l’esame della manovra per gli equilibri di bilancio 2011. In apertura l’Aula, su richiesta del consigliere Vernetti, ha osservato un minuto di silenzio per ricordare le operaie morte nel crollo dell’edificio di Barletta. Subito dopo il consigliere Moretto ha ricordato la scomparsa di Salvatore Ciotola dipendente dell’ippodromo di Agnano deceduto nell’espletamento delle proprie mansioni, chiedendo l’impegno del Consiglio per garantire la sicurezza sul lavoro e rilanciare la struttura di Agnano. È seguito un minuto di silenzio.
Dopo l’intervento ai sensi dell’art.37 dei consiglieri Fiola, Coccia, Pace, Attanasio, Gennaro Esposito, Formisano il Presidente della commissione Bilancio Elpidio Capasso, ha ringraziato i commissari per il contributo fornito nell’esame della manovra, segnalando la novità politica di verifica di congruità dei Debiti fuori bilancio affidata al Comitato di controllo. La dichiarazione di non ammissibilità di questi debiti ha tutelato il lavoro del Consiglio comunale, in una politica di rigore e di tagli. La casa comunale -ha concluso il Presidente - deve diventare una casa di vetro sempre trasparente per i cittadini. La Giunta deve monitorare e verificare che i servizi offerti siano rispondenti alle esigenze di fasce deboli e che le spese siano rese efficienti. Un appoggio totale e convinto è poi venuto dalla Commissione per lavorare subito per il bilancio 2012 confrontandosi anche con altre forze politiche.
È seguito un ampio dibattito, presieduto alternatamente dai vicepresidenti Coccia e Frezza, sulla manovra di equilibrio, che ha registrato gli interventi dei consiglieri Iannello, Lebro, Moretto, Fucito, Antonio Borriello, Palmieri, Fiola, Lanzotti, Santoro, Moxedano, Varriale e Gennaro Esposito.
Nella replica l’Assessore Realfonzo ha ricordato la forte riduzione delle spese correnti per i tagli del Governo ed una serie di temi delicati in riferimento al patto di stabilità. Sono stati applicati forti correttivi alla situazione economica ereditata ma è fondamentale che il bilancio di previsione venga redatto nei tempi più rapidi, possibilmente entro gennaio 2012 . Incremento delle entrate, meccanismi di riscossione, uno dei temi su cui intervenire è la riduzione dei Debiti fuori bilancio, per i quali è però già stato inaugurato un trend positivo, con una forte riduzione rispetto al passato.
Sulla questione del patto di stabilità il problema è legato alle restrizioni del Governo, ma su questa materia l’Anci ha fatto sentire la sua voce perché è un problema che sta stritolando tutti i Comuni perché blocca le risorse per effettuare i pagamenti. “Sulle partecipate- ha detto Realfonzo- procederemo con determinazione, serietà e sobrietà, verificando le situazioni caso per caso e continuando con la riduzione dei CdA. Auspichiamo che il riassetto avvenga in tempi brevi. Per il resto si tratta di una manovra che si pone in un ambito di correzione e guarda al bilancio di previsione 2012, con un programma ampio e tavoli congiunti per fornire all’Amministrazione il respiro di cui necessita”.
Il presidente Frezza ha quindi ha posto in votazione la delibera n.903/2011 relativa alla variazione di bilancio di esercizio 2011 e di variazione al Piano esecutivo di gestione, ratificata a maggioranza con il voto contrario del PDL Napoli, FLI, Liberi per il sud e l’astensione dell’UDC e del consigliere Zimbaldi. Approvata a maggioranza, con l’astensione del PDL Napoli, Liberi per il sud e del consigliere Zimbaldi, la ratifica n.936/2011 relativa all’integrazione del fabbisogno del personale docente ed educatore presso le scuole di infanzia e asili nido comunali e autorizzazione al conferimento di incarichi annuali su vacanze d’organico e supplenze.
La mozione di accompagnamento alla delibera n. 946/2011 sulla Variazione di Bilancio annuale di bilancio di previsione per l’esercizio 2011 è stata approvata a maggioranza con l’astensione dei gruppi PDL Napoli, FLI, UdC, Liberi per il sud e del consigliere Zimbaldi.


Due emendamenti alla delibera n.946/2011, presentati dal presidente della Commissione Bilancio, sono stati approvati a maggioranza, mentre l’atto deliberativo è stato approvato a maggioranza col voto contrario del PDL Napoli, Liberi per il Sud, FLI e l’astensione del consigliere Antonio Borriello, Zimbaldi e del gruppo UDC.
Sempre a maggioranza, con il voto contrario dei gruppi PDL Napoli, FLI, Liberi per il Sud e l’astensione dell’UDC e dei consiglieri Antonio Borriello e Zimbaldi, è stata approvata la delibera n. 947/2011 sulla ricognizione dei debiti fuori bilancio manifestatisi fino al 31 agosto 2011.
L’ultima delibera, la n. 948/2011, relativa alla ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi-equilibri generali di Bilancio per l’esercizio finanziario 2011, è stata approvata a maggioranza, con il voto contrario di FLI, PDL Napoli, Liberi per il sud e l’astensione dell’UDC e dei consiglieri Antonio Borriello e Zimbaldi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©